L’Argentina di Messi per l’ospedale Garrahan

I giocatori donano 135mila pesos

Il mondo dello sport si fa ancora una volta protagonista di un gesto di solidarietà esemplare.

Se Novak Djokovic ha donato il montepremi vinto alla 71esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia alla Serbia colpita negli scorsi mesi da una disastrosa alluvione, la nazionale Argentina segue l’esempio del tennista serbo.

Messi e compagni hanno deciso di prendere con filosofia la sconfitta alla finalissima giocata allo stadio Maracanà di Rio de Janeiro contro la Germania.

I campioni argentini hanno destinato i 135mila pesos (oltre 12mila euro) ricevuti per la partecipazione alla Coppa del Mondo 2014 all’ospedale pediatrico Garrahan, una delle strutture pubbliche più importanti dell’America Latina.

Questi soldi serviranno per le opere di costruzione del Centro de Atención Integral del Paciente Oncológico.

“Il valore di questo gesto di solidarietà della nostra nazionale, nato su iniziativa di Lionel Messi, concede un importante contributo economico per far avanzare i lavori del centro di cura del paziente oncologico – ha detto a questo proposito Marcelo Scopinaro, presidente del consiglio di amministrazione dell’ospedale. – Il nuovo settore offrirà un maggiore comfort e una migliore qualità delle cure per i bambini ammalati di cancro”.

L’ospedale Garrahan e la Messi Foundation lavorano insieme già dal 2010 per formare i medici argentini presenti al Sant Joan de Deu Hospital di Barcellona.

Il nuovo centro di cura del cancro sarà pronto entro marzo 2015 e avrà 20 ambulatori, 70 posti letto ambulatoriali e 20 posti letto per la chemioterapia prolungata, distribuiti su una superficie totale di 4.800 metri quadrati.

Written by Chiara

Nudomaison, design di nicchia online

Matrimonio Adam Levine, tutti i dettagli