Keith Richards testimonial Louis Vuitton

Il musicista ritratto da Annie Leibovitz è il nuovo volto della campagna Core Values della griffe

Anche Keith Richards, chitarrista e compositore, membro fondatore dei Rolling Stones, sarà uno dei testimonial della campagna core values di Louis Vuitton, che apparirà sulla carta stampata a partire da aprile 2008. Il musicista non aveva mai partecipato prima a una campagna pubblicitaria.

La campagna, prodotta da Ogilvy & Mather, riafferma il viaggio come ultimo e fondamentale valore per Louis Vuitton, interpretandolo come viaggio personale, come processo di scoperta di sé stessi. In questa ultima immagine, scattata da Annie Leibovitz, Keith Richards è ritratto mentre abbraccia la sua chitarra in una camera d’albergo, il cui ambiente è stato da lui stesso trasformato, drappeggiando grandi foulard neri con un motivo di teschi su delle lampade e posando un teschio su di un comodino. Il claim dice semplicemente: “Alcuni viaggi non si possono esprimere a parole.  New York.  3 am.  Blues in C.”.

Antoine Arnault, Responsabile della Comunicazione di Louis Vuitton, commenta: “Keith Richards non ha bisogno di presentazioni. E’ un’icona mondiale, un modello per milioni di persone, e siamo onorati del fatto che – dopo Mikhail Gorbaciov, Catherine Deneuve, Steffi Graf e Andre Agassi – abbia acconsentito a rappresentare Louis Vuitton. Questa è la prima volta in assoluto che Keith Richards partecipa ad una campagna pubblicitaria, di qualsiasi genere, ed è difficile immaginare una personificazione più calzante della sua per un viaggio personale, emozionale.”

Come per la prima fase della campagna, Louis Vuitton – impegnato attivamente nella promozione della responsabilità e della sostenibilità ambientale – farà una donazione, a nome di Keith Richards, a favore del Climate Project, guidato dal premio Nobel per la pace Al Gore.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Maserati GranTurismo S: lusso e divertimento

Louis Vuitton: nuovo bon ton firmato Marc Jacobs