Kate e William tornano a Londra

Dopo il breve tour nella Grande Mela

Si sono fermati a New York per soli tre giorni, eppure hanno a dir poco incantato tutti.

Arrivati nel pomeriggio di domenica 7 dicembre, Kate e William si sono concessi ai fotografi davanti al lussuoso Carlyle Hotel, dove hanno alloggiato per tutto il loro breve ma intenso soggiorno a Manhattan.

Lunedì 8, i Duchi si sono separati: se William è volato alla Casa Bianca alla corte di Obama, Kate, al quinto mese di gravidanza, si è intrattenuta a incartare regali di Natale per i bambini più bisognosi al Northside Centrer for Child Development di Harlem.

Insieme, poi, marito e moglie hanno incontrato prima Hillary Clinton e la figlia Chelsea, poi Jay-Z e Beyoncé e LeBron James, alla partita di basket tra i Brooklyn Nets e i Cleveland Cavaliers al Barclays Center.

Ieri, ultimo giorno del loro viaggio a stelle e strisce, Kate e William hanno visitato il 9/11 Memorial, il museo dedicato all’11 settembre, scortati dal direttore Alice Greenwald.

Sotto una pioggia torrenziale, il Duca e la Duchessa di Cambridge hanno voluto ricordare le vittime dell’attentato terroristico con un mazzo di fiori.

Kate è apparsa molto elegante con un cappotto fucsia a doppio petto firmato Mulberry, che, come spesso accade con i capi scelti dalla Middleton, è andato subito sold out sul sito del brand britannico.

Dopo il Memoriale, il Duca e la Duchessa hanno visitato The Door, un’organizzazione di Manhattan che promuove lo sviluppo giovanile, soprattutto nel settore artistico.

In mattinata William, senza la moglie che si è concessa un po’ di riposo, invece si è recato all’Empire State Builiding, accolto dal sindaco della città Bill de Blasio.

In serata i due reali sono stati gli ospiti d’onore della serata di gala al Metropolitan Museum organizzata per raccogliere fondi per la più antica università scozzese, la St. Andrews, dove si sono consociuti e innamorati.

Come abbiamo visto, Kate ha indossato un abito lungo blu di chiffon con scollo a cuore e cinturina di velluto nero in vita della sua designer preferita Jenny Packham, che già aveva scelto per due impegni pubblici.

Subito dopo il gala, i reali ancora vestiti di tutto punto si sono recati all’aeroporto JFK, dove nella sala vip si sono cambiati e si sono imbarcati in un volo notturno diretto a Londra, dove potranno finalmente riabbracciare il piccolo George.

Written by Monica

Los Angeles, Jason Derulo compra un castello

Persona dell’anno 2014, per il Time sono i medici anti-ebola