Kate e William, le statue di cera

Da Madame TussaudsQuesta mattina, il museo Madame Tussauds di Londra, ha svelato due statue che senza dubbio attireranno numerosi turisti: le due repliche dei Duchi di Cambridge.

Mentre il Principe William già vantava una sua copia di cera, si tratta della prima per Kate Middleton.

La coppia reale è stata “riprodotta” nel giorno in cui hanno annunciato il loro fidanzamento.

La statua di Kate, quindi, indossa l’ormai celebre abito blu di Issa e una copia del suo splendido anello di fidanzamento con zaffiro blu e diamanti appartenuto a Lady Diana.

Daniella Helayel, designer di Issa, ha creato per il museo delle cere una replica esatta del capo per rendere il tutto più vicino possibile alla realtà.

Anche la “wax figure” del Principe William è identica a quel fatidico giorno: eccolo con una replica fedele del monopetto Gieves e Hawkes e con al polso una copia dell’orologio Omega Seamaster.

Le statue sono costate 150.000 sterline ciascuna e sono valse quattro mesi di duro lavoro per gli artigiani del Madame Tussauds.

La coppia di cera sarà presente nella sala del trono del famoso museo e sarà in buona compagnia: con loro, la Regina Elisabetta II, il Duca di Edimburgo, il Principe Carlo e Camilla, così come Harry e la principessa Diana.

L’inaugurazione delle statue nel Regno Unito coincide con il lancio di altri due cloni della coppia reale nelle sedi del Madame Tussauds di New York e Amsterdam.

Nel museo statunitense, Kate indossa il vestito di Alexander McQueen sfoggiato ai BAFTA a Los Angeles, mentre William è elegante con un classico smoking.

Ad Amsterdam, invece, la Duchessa di Cambridge è stata riprodotta con l’abito di pizzo nero di Temperley London indossato sul red carpet della premiere di “War Horse” a Londra.

Infine, al Madame Tussauds di Blackpool in Inghilterra alla fine del mese sarà svelata un’altra coppia di statue di cera dei due: in questo caso la Middleton porterà una replica del vestito di Jenny Packham indossato al Charity Dinner ARK.

Avatar

Scritto da Monica

Veuve Clicquot al Fuorisalone 2012

Maria Candida Gentile, profumo e musica