Julia Roberts per Chime for Change

Sarà la curatrice di Catapult
Con il concerto londinese “The Sound of Change Live” dello scorso 1 giugno che ha visto la partecipazione di Florence + the Machine, HAIM, Iggy Azalea, Jennifer Lopez, John Legend, Laura Pausini, Rita Ora e Timbaland e ha raccolto fondi per finanziare 210 progetti, non si è affatto esaurito l’impegno charity di Chime for Change, anzi.

La campagna globale ideata da Gucci con lo scopo di migliorare l’Istruzione, la Salute e la Giustizia per le donne e le bambine di tutto il mondo ha appena arruolato un nuovo volto noto per portare avanti la propria battaglia.

Julia Roberts, membro dell’Advisory Board, si è unita in veste di nuova curatrice a Catapult.org, la piattaforma online di crowdfunding per raccogliere fondi dalla gente, e partner della campagna.

L’attrice americana è Ambasciatrice Globale della Global Alliance for Clean Cookstoves, un’iniziativa guidata dalla fondazione delle Nazioni Unite atta a creare un mercato per nuove stufe e fornelli per i 3 milioni di persone nel mondo, soprattutto donne e bambini, che sono esposte alle sostanze dannose rilasciate dal fumo di cottura ogni giorno.

La Roberts ha selezionato per la sua pagina Catapult i seguenti tre progetti: creare di un Hub Informativo Online interattivo per raggiungere e coinvolgere donne e uomini di tutto il mondo affinché riescano ad avere e utilizzare nuovi fornelli e combustibili; fornire un accesso sicuro a combustibili e nuovi fornelli alle donne del Darfur attraverso il Programma Alimentare Mondiale; creare gruppi di donne in Tanzania specializzate nella sostituzione di fuochi per cucinare con stufe, cappe e camini appositamente progettati attraverso The Maasai Stoves & Solar Project.

“Mi sono unita a Chime for Change in quanto sono fermamente convinta che cucinare non può essere causa di morte – ha dichiarato l’attrice 46enne Uno dei miei passatempo preferiti è cucinare e cenare con mio marito e i miei figli. Quando sono venuta a conoscenza del fatto che la semplice azione quotidiana del cucinare rappresenta una condanna a morte per 4 milioni di persone ogni anno, di cui la maggior parte donne e bambini nei Paesi in via di sviluppo, mi sono sentita in dovere di agire. Spero che i sostenitori di Chime for Change mi aiuteranno a salvare e dare forza alle vite di milioni di donne e bambini attraverso soluzioni di vita quotidiana più sicure”.

A rappresentare Chime for Change in qualità di curatrici, anche Halle Berry, Olivia Wilde e i membri dell’ Advisory Board, Madonna, Jada Pinkett Smith, Caryl Stern, Yasmeen Hassan, Alicia Keys, Monique Villa, John Legend e Sarah Brown. Le co-fondatrici della campagna, invece, sono Frida Giannini, Salma Hayek Pinault e Beyoncé Knowles-Carter.

www.chimeforchange.org
www.catapult.org

Avatar

Written by Monica

Case di lusso nei fashion district

Orticolario 2013