John Venn, il doodle

Google celebra il 180esimo anniversario della nascita del matematico britannico

A Google piace la matematica.
Circa 2 mesi fa veniva celebrata con un doodle la più famosa matematica italiana: Maria Gaetana Agnesi.

Oggi è il turno del celebre matematico e studioso di statistica britannico John Venn.
Protagonista del doodle animato di Google di lunedì 4 agosto, ricorre, infatti, oggi il 180esimo anniversario della sua nascita.

Inventore della teoria degli insiemi, così come vengono insegnati oggi a scuola, John Venn fu un grande matematico inglese ma anche logico e filosofo.

Nato 180 anni fa a Kingston Upon Hull nello Yorkshire, in una famiglia molto religiosa, nella prima metà dell’Ottocento studiò all’università di Cambridge.
Dopo essere stato pastore anglicano, come il padre, abbandonò la chiesa intorno ai 50 anni trovandola in contrasto col suo pensiero filosofico.

Ricordato soprattutto per avere introdotto nella didattica matematica i diagrammi tondeggianti, con cui gli studenti di tutto il mondo sono introdotti alla teoria degli insiemi, è il 1880 quando John Venn pubblicò un articolo scientifico sulla rappresentazione grafica delle proposizioni filosofiche: “On the Diagrammatic and Mechanical Representation of Propositions and Reasonings”, a proposito della rappresentazione grafica delle proposizioni.

Al posto del tradizionale logo, nella pagina principale di Google, oggi campeggia dunque un disegno interattivo che rappresenta i diagrammi di Venn. Il gioco consiste nel combinare insieme uno dei soggetti proposti a sinistra con quelli proposti a destra. Anche se in maniera fantasiosa l’animazione mostra ciò che questi due insiemi possono avere in comune.

Si sa che anche per chi è ancora in ufficio i ritmi si sono un po’ attenuati e l’aria di vacanza cominciamo a sentirla tutti. Il doodle di google di oggi è proprio quello che ci vuole per distrarsi un po’ tra la chiusura di un progetto e le mail da archiviare.

John Venn - doodle anniversario

Written by Francesca

50 Sfumature di nero, il film

Miranda Kerr, sexy per 7 For All Mankind