Jeff Koons, yacht di lusso artistico

Guilty, in mostra a Genova
Jeff Koons, nato a York in Pennsylvania nel 1955, è un eclettico artista famoso in tutto il modo per le sue opere visionarie che traggono ispirazione dallo stile kitsch.

Dopo aver esplorato i campi della pittura, scultura, fotografia, Koons sbarca, nel vero senso della parola, nel mondo della nautica.

L’icona del movimento neo-pop ha indirizzato il proprio estro creativo verso un soggetto d’eccezione: una yacht di lusso lungo 35 metri disegnato da Ivana Porfiri.

Si chiama Guilty ed è stato varato nel 2008; ora è “ormeggiato” a Genova, dove è in scena fino al 17 novembre 2012 una mostra al Museo d’arte contemporanea di Villa Croce che racconta con foto, progetti e modelli, la storia del super yatch made in Italy, con decorazioni made in USA.

L’esterno sfoggia una fantasia psichedelica d’ispirazione cubista che ricorda il motivo mimetico Razzle-Dazzle in uso nella prima guerra mondiale per rendere difficile l’identificazione delle navi. I contrasti cromatici di queste geometrie completano l’opera.

Gli arredamenti di lusso animano invece gli interni. Opere di diversi artisti di fama mondiale tra cui David Shrigley, Anish Kapoor, Martin Creed e Sarah Morris – la cui grande tela, installata nella camera padronale dello yacht presenta la parola Guilty scritta in stampatello a caratteri rossi cubitali – rendono questa barca un piccolo museo galleggiante.

Evidentemente il collezionista greco-cipriota Dakis Joannou che ha commissionato il progetto a Jeff e Koons e Ivana Porfiri ama circondarsi di ogni comodità anche in mezzo al mare. Non ci sembra una “colpa”

Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce
via Jacopo Ruffini 3, 16128 Genova
t +39 010 580069/585772
[email protected]

Written by Chiara

Naomi, party di lusso per Vladimir

Bacardi festeggia 150 anni