Jean Paul Gaultier compleanno: lo stilista che ha rivoluzionato il fashion system

Lui, che in fondo non si è mai definito un fashion designer, vanta il merito di essere l’antesignano della moda gender

“La moda non è arte. Mai” Jean Paul Gaultier

Oggi 24 aprile 2020, a pochi mesi dal suo addio al mondo della moda, Jean Paul Gaultier compie 68 anni. L’enfant terrible della moda è tra i pochi al mondo a non aver mai frequentato scuole di moda, il suo interesse per il modo fashion, deriva dalla nonna, estrosa parrucchiera con la passione per le riviste patinate.

La passione per il mondo della moda by Jean Paul Gaultier

“Non esiste una bellezza ma delle bellezze. Tutto può essere bello, dipende dall’angolazione da cui viene osservato. Basta guardare, aprire gli occhi e abbandonare preconcetti e codici ben precisi” Jean Paul Gualtier

La sua prima linea di Jean Paul Gaultier è stata esibita nel 1977 con scarso successo. Il provocatorio stilista che ha introdotto per la prima volta in passerella le real people ovvero: gente sovrappeso o magra, giovani e vecchi o addirittura addetti ai lavori. Sconvolgere i canoni estetici imposti dal cliché socio-culturale d’Occidente divenne la sua principale missione.

La bellezza androgina è la fonte del suo creato. A definire tale concezione sono le sue collezioni, sempre rappresentate dall’esaltazione di alcune parti del corpo e dall’obiettivo di creare un vero e proprio guardaroba per due.

Tra le sue creazioni più celebrate, ricordiamo il corsetto con coppe coniche e impunture che la cantante Madonna esibì sul palcoscenico durante il “Blond Ambition” del 1990.

Perché Jean Paul Gaultier è stato definito l’enfant terrible

Oggi viene considerato una leggenda del fashion system, Jean Paul Gaultier in mezzo secolo è stato capace di rinnovarsi in modo visionario e innovativo, interpretando i cambiamenti sociali con uno stile esuberante, irriverente e sopra le righe che gli ha permesso di aggiudicarsi il soprannome di “enfant terrible della moda”. Dopo 50 anni di attività, a gennaio 2020, dice addio al mondo della moda, ma nessuno potrà mai dimenticare le sue creazioni.

“In fin dei conti, cosa sono la femminilità e la virilità? Perché mai un uomo non dovrebbe mostrarsi fragile o seducente? Sono felice solo se non ci sono discriminazioni.” Jean Paul Gaultier

 

Avatar

Written by chiaradinunzio

Mariano Di Vaio capelli: taglio fai da te in quarantena

Mascherine fashion: la nuova tendenza del momento da Louis Vuitton a Balenciaga