Jaguar, il nuovo scatto del felino

Le nuove sportive della casa del giaguaro non temono il confronto con le rivali

Prosegue la strategia di rinnovamento di Jaguar, da tempo alla ricerca di modelli capaci di rinverdire i fasti di un glorioso passato. Le ultime nate della casa del giaguaro sono le nuove edizioni delle sue sportive XK, Coupè e Convertibile. Modelli che se la vedranno sul mercato con le analoghe autovetture prodotte da marchi quali Bmw, Mercedes e Lexus, meno nobili ma di certo più moderni.

Gli inglesi in ogni caso, forti di un brand ancora fortemente percepito, continuano anche a recuperare punti quanto ad affidabilità del prodotto, e si presentano con due vetture ampiamente rinnovate nei contenuti tecnici, e con un’immagine non priva di elementi inediti, anche se restano evidenti i richiami alle soluzioni classiche che hanno fatto la fortuna della marca di Coventry, come la calandra ovale o il taglio “lift back” della coda.

La linea è snella, con una notevole carica sportiva, grazie al disegno molto marcato delle spalle. L’interno appare spazioso e adeguato a un auto di dimensioni ragguardevoli come la XK, che sfiora i 480 cm in lunghezza e i 190 in larghezza. Una novità importante che mette fine all’abitudine tutta inglese di concedere poco spazio all’abitacolo anche in vetture grandi.

I sedili posteriori vanno ancora intesi come “posti d’emergenza”, ma almeno stavolta gli anteriori sono ampi, sia in altezza sia in lunghezza. Pelle e legno, naturalmente, restano, afiancate a soluzioni meno esclusive ma più moderne e funzionali. La qualità, in ogni caso, appare adeguata al rango della vettura.

Venendo agli aspetti tecnici, i 298 cavalli offerti dal classico V8 Jaguar offrono prestazioni di tutto rispetto, con 250 orari dichiarati e un passaggio da 0 a 100km/h in 6 secondi e 2 decimi. Ad aiutare c’è il peso non eccessivo (1.600kg), che resta contenuto grazie alla scocca tutta in alluminio. Ottima, come sempre, la progressione, ben assecondata dal cambio a sei marce e da un comportamento in curva molto gradevole che nel complesso regaleranno a chi guiderà le nuove Jaguar, un’ottima esperienza di guida e alcune belle soddisfazioni.

Altrettanto soddisfacente sembra essere, mettere mano al portafoglio per averle per primi: nonostante gli 84.500 euro per la Coupè, e i 92.800 per la Convertibile, al momento di dare il via alla commercializzazione, lo scorso marzo, erano ben 4000 ordini le prenotazioni raccolte.

www.jaguar.it

Avatar

Written by Redazione

Nettare sublime: il Barolo Damilano

Lo yacht sottomarino, per i turisti dei fondali