Isa Stoppi: il mondo della moda perde la top model ‘con due laghi al posto degli occhi’

Lascia un ricordo indimenticabile nel mondo della moda Isa Stoppi. Musa di maison prestigiose e fotografi importanti, possedeva ‘due laghi al posto degli occhi’

Isa Stoppi lascia un ricordo indimenticabile all’interno del mondo della moda. La top model famosa in tutto il mondo per il suo sguardo magnetico ‘con due laghi al posto degli occhi’, secondo il celebre fotografo di moda Gianpaolo Barbieri era: “Intelligente, a differenza della maggior parte delle modelle, poco acculturate, aveva il dono di dare un tocco personale a tutto ciò che indossava, cosa anche questa molto rara”. Il mondo della moda, quindi, perde proprio oggi, una delle modelle più belle e raffinate della storia. Una delle pietre miliari della bellezza, fascino e carisma unici nel loro genere. Il decesso è avvenuto a Milano nelle scorse ore. Lei era in assoluto una delle top model più ammirate e di successo del suo tempo. Conseguentemente divenuta famosa per avere ricevuto un importante e significativo titolo platonico (‘con due laghi al posto degli occhi’). Celebrazione avvenuta dopo un’ affermazione da parte del grande fotografo Richard Avedon.

Isa Stoppi lascia un ricordo memorabile all’interno del mondo della moda. Il decesso è avvenuto nelle scorse ore

Isa Stoppi lascia un ricordo indelebile all’interno del mondo della moda, della quale è stata un esempio e punto di riferimento in termini di bellezza assoluta. Ciò che ci ricorderemmo maggiormente della splendida top model saranno i suoi infiniti occhi blu, uniti al suo sguardo magnetico e ammaliante. Isa Stoppi è nata in Libia, che ai tempi era ancora colonia del Regno d’Italia, esattamente poco prima della Seconda Guerra Mondiale. L’anno esatto è sconosciuto, ciò che ci è dato sapere è che Isa e la sua famiglia si trasferirono poi in provincia di Piacenza. Ancora giovanissima ma già dotata di un’avvenenza indiscussa, nel 1962,  prese parte a Miss Universo.

Da quel momento iniziò la sua proficua e dorata carriera di modella: soprattutto grazie alle cover e rappresentazioni sui più importanti magazine di moda del mondo. Lei fu rappresentata sulla copertina del primo numero assoluto in Italia di ‘Vogue’. Valentino ed altri celebri stilisti erano disposti “a fare carte false” per averla e per farle indossare le rispettive creazioni. La sua incredibile carriera però finì abbastanza presto, nel 1972, quando scelse di ritirarsi a vita privata in seguito al matrimonio con Gian Germano Giuliani, industriale legato sentimentalmente pure a Bedy Moratti.  Ebbe due figli, Renzo e Germano.

Da Richard Avedon ad Helmut Newton. Da Irving Penn a Gian Paolo Barbieri, tra i primi fotografi a scoprirla

Isa Stoppi, nonostante la breve carriera, è rimasta un’icona intramontabile all’interno del fashion industry internazionale. Sguardo unico e magico, venne immortalata dall’occhio dei più grandi fotografi di moda. Da Richard Avedon ad Helmut Newton, da Irving Penn a Gian Paolo Barbieri, tra i primi esperti del settore a scoprirla. E fu proprio lui, il fotografo Avedon, a definirla “la modella con due laghi al posto degli occhi”. E come dargli torto: il suo sguardo era capace di arrivare oltre l’obiettivo. Era una calamita, o meglio, un magnete. Il suo percorso nel fashion industry è durato solo un decennio, ma in quell’arco di tempo è diventata un simbolo, musa ed icona di bellezza.

Isa Stoppi: la top model che ha stregato per un decennio il mondo della moda

Nel 2016 le è stata dedicata la monografia “Isa Stoppi – The Book”, che ripercorre la carriera faraonica della top model attraverso immagini bellissime e raffinatissime di repertorio. “Il primo ricordo che ho del progetto, divenuto poi un bellissimo libro, è Isa che apre un armadio pieno di giornali e scatole di fotografie e mi dice: “Non so se ho abbastanza materiale per fare un libro”. Mi misi a ridere. C’era tanto, tanto di più, da far sognare per mesi”. Una confidenza inedita di Adriana Glaviano, curatrice del volume “ISA STOPPI” presentato nel 2016 presso lo Studio Gianpaolo Barbieri a Milano.

Un simbolo della bellezza contemporanea, ancora oggi studiata all’interno dei libri di fotografia e di moda. Ancor prima di essere una semplice modella, Isa Stoppi, rappresentava una donna dotata di un forte carattere e personalità, nonché cosmopolita. Ha vissuto a Milano ed infine per un periodo importante a New York, dove ha frequentato personaggi abbienti e di spicco del mondo della cultura e della politica. Proprio la così detta Grande Mela, divenne presto la sua città d’ elezione, dove venne ingaggiata da Eileen Ford, la più importante agenzia di modelle newyorkese e internazionale. Contratto che le permise di lavorare con i maggiori fotografi dell’epoca. Tra i suoi corteggiatori pare ci sia stato anche Ted Kennedy. Uomo di indiscutibile successo e importanza, il quale, le lasciava svariati recapiti telefonici spesse volte su supporti fittizi come ad esempio tovaglioli di bar e ristoranti. Di sé stessa diceva di essere consapevole di ritenersi molto fortunata nella vita,anche se la vita stessa mi ha chiesto a sua volta tanto in cambio”.

Accanto a lei Veruschka, Alberta Tiburzi, Mirella Petteni, Benedetta Barzini, Marisa Berenson e tutte le leggendarie modelle italiane divenute icone di moda

Isa Stoppi e non solo: accanto alla bellissima top model Veruschka, Alberta Tiburzi, Mirella Petteni, Benedetta Barzini, Marisa Berenson e tutte le altre leggendarie modelle italiane divenute poi icone di moda e di stile negli USA in quegli anni. Le amicizie personali e professionali sono svariate: da China Machado, una delle donne più carismatiche, assoluta regina di New York, ad attori ed artisti molto celebri come Warren Beatty, Tony Curtis, e molti altri. Oppure come il fotografo Oliviero Toscani. E’ molto vicina a grandi stilisti come Gianni Versace e Walter Albini, veri talenti creativi, veri e indimenticabili amici, e al mitico Valentino. Negli anni ’70 Isa torna in Italia, a Milano, ed inizia un secondo periodo della sua vita: altrettanto importante è ad esempio il suo percorso come madre, affrontato con felicità e senza alcun rimpianto per una carriera oramai alle spalle. Inizia a lavorare anche per Vogue Italia dove si occupa di haute couture e attualità.

 

 

Avatar

Written by valentinabissoli

Rimedi contro i punti neri