Invito a Palazzo 2017: da Milano a Palermo, aprono le sedi storiche e moderne delle banche italiane

Appuntamento il 7 ottobre con Invito a Palazzo 2017: ecco gli appuntamenti da non perdere

Al via la sedicesima edizione di Invito a Palazzo, la manifestazione che prevede l’apertura – ad ingresso completamente gratuito – di oltre cento sedi storiche e moderne di banche e fondazioni bancarie.

Al via Invito a Palazzo 2017, l’appuntamento che – previsto per sabato 7 ottobre – apre gratuitamente al pubblico le porte dei palazzi storici delle banche italiane. Grazie alla XVI edizione della manifestazione promossa dall’Abi, verranno messi in mostra opere d’arte e capolavori conservati nelle sedi storiche e moderne delle banche, delle Fondazioni di origine bancaria e della Banca d’Italia. “E’ ormai una tradizione forte e consolidata del panorama culturale italiano e per questo sono ancora più lieto di dare il benvenuto a quanti, appassionati, cittadini e turisti, vorranno visitare i palazzi delle Banche operanti in Italia e delle Fondazioni di origine bancaria, coordinate dall’Acri, aperti per questa XVI edizione di Invito a Palazzo, che vede confermata, anche, la prestigiosa partecipazione della Banca d’Italia” ha affermato Antonio Patuelli, Presidente dell’Abi.

Oltre alle sedi che vengono aperte annualmente al pubblico, Invito a Palazzo 2017 sarà anche l’occasione per visitare ben nove sedi in mostra per la prima volta in assoluto. Ma non solo: come affermato dal Presidente dell’Abi, “Quest’anno, per la prima volta, Banche e Fondazioni organizzeranno delle visite guidate che saranno illustrate da giovani studenti delle scuole superiori. ‘Guida per un giorno’, questo il nome dell’iniziativa condivisa da circa il 50 % tra Banche e Fondazioni, è un progetto culturale che ha come scopo la diffusione dell’arte tra i ragazzi delle scuole. Per i giovani sarà un’occasione unica ed emozionante di studio, trasformati, così, in veri protagonisti del loro territorio, collaborando alla valorizzazione del patrimonio culturale nazionale. La consapevolezza dell’arte e del patrimonio culturale deve partire dalle scuole e dall’istruzione con una progettualità mirata.”. Tra le sedi bancarie visitabili ricordiamo infine la possibilità di accedere a quella della Banca d’Italia a Roma: il programma completo diviso per regione, comunque, è consultabile sul sito ufficiale della manifestazione.

In copertina: Palazzo Orizzonte Europa – Roma

Credit: Courtesy of Ufficio Rapporti con la Stampa Abi – Ufficio stampa Novella Mirri e Maria Bonmassar

Rebecca Fassone

Scritto da Rebecca Fassone

Nobel Letteratura 2017: è Kazuo Ishiguro il vincitore

Campari spot 2017: Paolo Sorrentino firma la nuova campagna “Creation”