In uscita, A Single Man

Nelle sale il film firmato Tom FordVe lo avevamo annunciato in occasione della 66° Mostra del Cinema di Venezia , “A Single Man”, il primo film da regista di Tom Ford, arriva nelle sale di tutta Italia, venerdì 15 gennaio.

Un regista d’eccezione, Tom Ford, visionario stilista e studioso e amante del cinema.
“Lessi per la prima volta il libro “Un Uomo Solo” di Christopher Isherwood all’inizio degli anni ’80, e rimasi toccato dall’onestà e dalla semplicità della storia. – ha detto Ford continuando – Ora che vado verso la cinquantina, il libro mi colpisce in un modo completamente diverso. È una storia profondamente spirituale, narra di un giorno della vita di un uomo che non riesce a vedere il suo futuro.”

“A Single Man”è un racconto sull’amore interrotto, l’isolamento della condizione umana e l’importanza dei momenti apparentemente insignificanti della vita.
Ambientato a Los Angeles all’apice della crisi missilistica di Cuba, narra la storia di George Falconer, un professore universitario inglese di 52 anni (Colin Firth), che fatica a trovare un senso alla propria vita dopo la morte del compagno Jim (Matthew Goode). George vive nel passato e non riesce a vedere il suo futuro. Nell’arco di una giornata, in cui una serie di eventi e incontri lo porta a decidere se la vita dopo Jim abbia un senso oppure no, George trova conforto nella sua più cara amica, Charley (Julianne Moore), una splendida 48enne, anche lei alle prese col suo futuro.

Numerose sono state le stesure della sceneggiatura e l’adattamento finale differisce notevolmente sia dal libro ma il suo obiettivo principale è quello di mantenere l’essenza della storia, “è un soggetto senza tempo – dice – perché oggi è più importante che mai per tutti noi apprezzare i doni che abbiamo ricevuto nelle nostre vite.”

Una storia senza tempo, dunque e un cast stellare: Colin Firth, premiato con la Coppa Volpi come migliore attore proprio a Venezia , Julianne Moore, la prima a credere nel progetto, Nicholas Hoult, Matthew Goode e molti altri, per un debutto davvero di buon auspicio.

“Un grande film può perseguitarti,” dice Ford. “È divertente, ma dà anche da pensare. In questo senso, spero che“A Single Man” vi spinga a mettere in questione delle cose…riflettere in un modo completamente nuovo.”

Avatar

Written by Francesca

Le Muse, gioielleria e non solo

Pierre Cardin e il Palais Lumiere