In Italia i porti più esclusivi

Ecco la Top Ten dei moli più cari del mondoPossedere uno yacht è un lusso che non tutti possono permettersi: oltre al costo dell’imbarcazione, anche le spese di mantenimento possono raggiungere cifre astronomiche.

Ormeggiare il proprio panfilo nei porti più cool, soprattutto in alta stagione, può costare cifre da capogiro.

Wealth Bulletin, con l’aiuto di Superyachts.com e Floating Life, ha pubblicato la classifica dei porti turistici più costosi del pianeta, che potete vedere in questa gallery.

I primi tre posti di questa particolare classifica sono occupati da tre località italiane: sulla vetta del podio infatti si piazza l’isola di Capri, dove la tariffa media giornaliera per ormeggiare il proprio superyacht raggiunge 2.900 euro: il prezzo è così elevato per l’esclusività dei servizi offerti e perché in tutta l’isola ci sono solo 10 posti barca per superyacht.

Il secondo posto è occupato da Porto Cervo, in Sardegna, con un prezzo giornaliero di 2.500 euro, che possono aumentare nell’esclusivo Yacht Club. Qui i “parcheggi” per le imbarcazioni regali sono 60. L’ormeggio di un esemplare di 40 metri costa un canone annuo di 115mila euro.

Terza piazza per Portofino, in Liguria, che da piccolo villaggio di pescatori è diventato uno dei luoghi preferiti per i super-ricchi, reali d’Europa e star del cinema; con una quota giornaliera di 2.350 euro, i suoi soli 6 posti riservati lo rendono ancora più esclusivo.

Le altre posizioni sono occupate in ordine da Ibiza, perla delle Baleari, St.Tropez, meta del jet set dagli Anni ’50, Port Hercule a Monaco, il luogo con più milionari di ogni altro al mondo: le tariffe vanno da 2.300 euro per la scintillante Ibiza Magna a 1.200 nel Principato Monegasco.

Al settimo posto compare il primo porto non sul Mediterraneo: si tratta di Miami Beach, con una tariffa media giornaliera per ormeggio di 883 euro.

Chiudono la classifica il Porto di Cannes in Costa Azzurra, il Porto di Gustavia a St Barth, perla dei Caraibi, e infine Yas Marina ad Abu Dhabi con 40 posti disponibili e un costo di 421 euro al giorno per ciascuna postazione.

Gli esperti affermano al riguardo che l’Italia ha saputo mantenere nel tempo il suo fascino di meta turistica ideale per tutti i possessori di superyacht, che continuano a preferirla ad altre località, comunque molto esclusive.

David Namani consulente di Superyachts.com ha affermato circa le cifre strabilianti: “C’è una grave carenza di porti turistici in grado di offrire servizi a queste grandi navi; per questo motivo i pochi porti attrezzati possono praticare prezzi molto alti“.

Written by Monica

Il brand e il mercato fluido

Trattamenti stravaganti