Il trench è l’indumento necessario per superare l’autunno con stile

Inutile negarlo, comincia a fare freschino e le giornate si accorciano inesorabilmente, corriamo ai ripari!

Arriva la stagione delle piogge, l’autunno, nota anche come quella stagione in cui non si sa che capospalla indossare. Ma ecco la soluzione a tutti i nostri problemi: trench coat. Il trench coat è un tipo di impermeabile dall’origine antichissima, questo indumento risale ai tempi della Prima Guerra Mondiale.

Il trench non era altro che un cappotto militare d’ordinanza, appartenente ai soldati che combattevano in trincea, la parola inglese trench coat infatti significa proprio “cappotto da trincea”. Si tratta di uno degli evergreen della moda: da Burberry a Gucci, è un capo da tenere sempre e per sempre nel nostro guardaroba. Le caratteristiche del trench coat sono: spalle con taglio obliquo, allacciatura a doppiopetto, cintura in vita e lunghezza sotto il ginocchio. Il tessuto di cui è composto è la gabardina di cotone, una tela fitta impermeabile, adatta anche alle instabili giornate di pioggia.  Il colore di riferimento iniziale del trench è il khaki, cioè un marrone chiaro con delle sfumature polvere.

Un po’ di storia griffata Burberry

Non possiamo fare a meno di associare alla parola trench coat il nome del marchio Burberry. Tra il 1910 e il 1920 il marchio Burberry è tra i primi a produrre industrialmente questo capo icona e a foderarlo con il motivo scozzese. Il pattern diventerà proprio l’emblema della griffe. È nel 1912 che il cappotto tielocken, disegnato da Thomas Burberry, viene brevettato. Utilizzato non solo dai soldati, il trench coat entra a far parte del guardaroba di tutti. Ma il salto di qualità si ebbe solo grazie al mondo del cinema: diventerà infatti uno dei capi più iconici del ventesimo secolo, indossato sia da uomini che da donne. Non possiamo non ricordare quelli indossati da Greta Garbo, Gloria Swanson, Bette Davis a Audrey Hepburn che li portarono a diventare un vero must have del fashion system.

ll trench coat va a braccetto con:

Ecco alcuni capi semplici da abbinare al nostro trench coat:

Abiti lunghi: si sposa bene con abiti stile hippie o semitrasparenti.

Tailleur monocolore: è perfetto per un completo a due pezzi, di qualsiasi colore (signore e signori, il tailleur!).

Jeans skynny: è perfetto per uno stile street semplice e lineare, abbinate ai jeans anche delle semplici sneakers (guarda le più belle del 2019)

Tubino elegante: è un capo modo così versatile da poter essere abbinato anche ad un vestito elegante e stretto con un bel paio di décolleté.

Signore e signori, il tailleur! Consigli per gli acquisti

Avatar

Scritto da Erika Barone

Aurora Ramazzotti: fisico mozzafiato e costume intero super super glam

Aurora Ramazzotti: fisico mozzafiato e costume intero super super glam

Moda Uomo Autunno 2019: l’armadio di Raoul Bova non sbaglia mai