Il polo in Cina

La Royal Salute Polo Gold Cup alle porte di Shanghai
Anche se in Europa la stagione di polo è giunta al suo termine, questo non significa che questa carovana di lusso si fermi. Anzi, proprio quando nel nostro continente comincia la pausa invernale, altrove nel mondo c’è fermento. In Argentina sono le gare di qualificazione per i grandi tornei ad attirare l’attenzione di pubblico e giocatori; in Cina è invece la Royal Salute Polo Gold Cup “Per l’onore e per la Gloria” 2009. Infatti, il 17 e 18 ottobre, nel bellissimo Nine Dragons Hills Polo Club, a Pinghu, Zhejiang, alle porte di Shanghai, si è svolto questo evento che, seppur solo alla sua terza edizione, si sta rapidamente guadagnando un’ottima reputazione.

Il Nine Dragons Hills Polo Club, primo nel suo genere in questo Paese, è situato in un parco privato di venti ettari. Nella proprietà, che confina da un lato con spiaggia e oceano e dall’altro con le suggestive colline del luogo, oltre al polo club e al centro equestre ci sono anche un campo da golf di ventisette buche e una marina.

Fondato da Shanghai Matsuoka Co. Ltd e da Australian Meadow Brook Polo Lodge Ltd, il club è guidato dal presidente del Queensland Meadow Brook Polo Club in Autralia, Steve Wyatt: un businessman con esperienza trentennale nel mondo del polo, sia come giocatore che come membro attivo del Singapore Polo Club e della Australian Queensland Polo Association.

L’evento, patrocinato dalla Federazione Internazionale Polo, ha visto la partecipazione di cinque squadre, nonché di un importante pool di sponsor – Royal Salute, Star-River Properties, Visa, Maserati, Qantas Airways, Lancel, Loewe, Elliott & Carmen, Equus, Hutchinson, All Season Villas – e  media partner di tutto rispetto quali CCTV, Hurun Report, Noblesse e  Pololine TV.

In campo, giocatori internazionali si sono mescolati ai giocatori locali, che nei pochi anni dalla fondazione del club hanno acquisito le capacità necessarie per partecipare a un torneo di questo livello. Il primo posto è andato al team China Business News, che si è guadagnato la vittoria superando Miss Chelsea. Terzo classificato è stato il team del main sponsor Royal Salute, seguito da Star River, classificatosi quarto, quinto Qantas/Equus.

La Royal Salute Polo Gold Cup però, come è consuetudine in questo mondo, non si svolge solo in campo. E’ infatti anche un evento sociale durante il quale i molteplici ospiti possono godersi non solo il gioco appassionante, ma anche la compagnia di celebrità e di importanti esponenti della società cinese. Sia il sabato che la domenica, i festeggiamenti hanno avuto inizio con un cocktail di benvenuto, seguito da match e da eventi di varia natura: gare tra cavallo e automobile, dimostrazioni di polo su bicicletta, una festa con sfilata di moda e grandi danze al suono della musica di DJ di talento e, chiaramente, la cerimonia di premiazione e la presentazione della coppa per mano del Duca di Argyll.

Due giorni colmi di momenti indimenticabili, che hanno regalato ai presenti l’opportunità di immergersi in una realtà davvero unica: la realtà che ruota attorno a uno sport singolare, in un Paese che sta rapidamente diventando meta obbligata per gli appassionati di questo gioco, a conferma, ancora una volta, che il mondo del polo davvero non ha confini.

Allegra Nasi

Avatar

Written by Redazione

MOD’A, antiquari a Vicenza

“Nostalgia moderna” per Burberry Prorsum