Il “piumino” alla conquista del mondo: il capospalla che ha fatto la storia

Alcune tendenze moda possono sembrare stranianti, ma il cappotto imbottito può essere indossato da chiunque. Un ever green del nostro guardaroba che può spaziare dai colori più sobri a quelli più accesi.

Il piumino invernale fu ideato da un commerciante ed escursionista di Seattle Eddie Bauer, dopo una battuta di pesca in Alaska quasi finita in tragedia. Bauer possedeva un negozio di articoli sportivi e da caccia, sapeva ideare indumenti e attrezzature su misura per i clienti e, soprattutto, aveva una vera passione per le attività all’aria aperta.

Come nasce il capospalla

Nel gennaio del 1935, durante una gita nella Olympic Peninsula (Alaska) con l’amico Red Carlson, Bauer si tolse la pesante giacca di lana mentre trascinava un carico di trote in cima a un canyon. Sudato per la fatica e bagnato per il contatto con la sacca da pesca, iniziò a camminare sempre più lentamente fino ad accasciarsi contro un albero, per un principio di congelamento.

La brutta vicenda gli fece capire che non esisteva, sul mercato, una giacca abbastanza leggera, calda e impermeabile, per gli sport invernali. Ispirato dal racconto delle armate russe, che indossavano giacche imbottite di piume durante la guerra russo-giapponese in Manciuria, lavorò con alcuni fornitori di piuma d’oca per creare qualcosa di simile per i suoi clienti.

Capospalla icona: Moncler

Nel 2003 il brand Moncler  si posizione nel mercato di lusso del fashion system. nel mondo. Nascono così: Gamme Rouge, Moncler Gamme Bleu e Grenoble, non più solo piumini ma capi ricercati che si adattano alla città. Si tratta porprio di “skiwear” da indossare anche in città, senza mai abbandonare l’eleganza che caratterizza il marchio. Capi tecnici anti-gelo con mix di tessuti inaspettati, inserti di maglieria o micro tweed e piede de poule. Non sono altro che le declinazioni di quello che inizialmente doveva essere solo un piumino per le escursioni in alta quota.

Capospalla da star

Il 2016 è l’anno rivoluzione del capospalla, con la prima collezione di Demna Gvsalia per Balenciaga, caratterizzata da una giacca imbottita rossa portato fuori la spalla, nello stile di Brigitte Bardot. Alla fine dell’anno scorso, Lyst, un motore di ricerca che tiene traccia di ciò che le persone stanno acquistando in base ai clic, ha registrato un aumento del 59% su base annuale dell’acquisto del capospalla.

L‘inverno è diventato primavera e anche le star non possono fare a meno di acquistare questo capo. Da Rihanna a Kendall Jenner, non possono fare a meno di indossarlo. Le tendenze della moda street wear 2019 avvistate sui social fanno dei maxi piumini il capo irrinunciabile. Sia per l’inverno che per la primavera,  non bisogna aver paura di osare con colori sgargianti, perché la giacca a vento imbottita sarà l’accessorio principale che aggiunge un tocco di colore al vostro outfit.

View this post on Instagram

stay pressed.

A post shared by badgalriri (@badgalriri) on

Avatar

Scritto da chiaradinunzio

accessori 2019

Bijoux tendenze primavera-estate 2019: orecchini, collane, bracciali e anelli

colette leclair

Colette LeClair, l’influencer con l’ossessione per Amazon: una storia vera