Il Napoleone di Canova torna a Brera

Bank of America Merrill Lynch paga il restauro

Uno dei cortili più suggestivi di Milano torna al suo antico splendore.

Tolte le impalcature dalla maestosa statua in bronzo di Napoleone in veste di Marte Pacificatore di Antonio Canova, il Cortile d’Onore di Palazzo Brera riaccoglie il suo protagonista centrale.

Promosso dall’Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi e dalla Soprintendenza per i beni storici artistici ed etnoantropologici di Milano, il restauro è stato sostenuto economicamente da Bank of America Merrill Lynch.

L’intervento di restyling, progettato e diretto dal dottor Daniele Pescarmona per la Soprintendenza BSAE di Milano, si è reso indispensabile perché la superficie della statua era stata danneggiata da alterazioni chimico-fisiche causate da fattori meteorologici e dall’inquinamento atmosferico, oltre ai danni statici visibili nei distacchi e nelle cadute di frammenti del collarino in marmo.

Le operazioni di restauro sono iniziate il 30 settembre 2013 e sono durate un anno, secondo il calendario previsto. Gli interventi sono stati eseguiti interamente sul posto all’interno di strutture trasparenti – con il prezioso apporto degli architetti Mario Bellini e Italo Lupi – che hanno consentito ai visitatori di osservare i progressi dei lavori durante tutto il periodo, rispettando una specifica richiesta di Bank of America Merrill Lynch.

Dopo le operazioni di pulitura della superficie bronzea della parte anteriore e posteriore e gli interventi sul basamento, il look del fondatore della Real Galleria di Brera (l’attuale Pinacoteca di Brera) è tornato impeccabile.

Il Napoleone di Canova è pronto a dare il benvenuto al popolo di Expo 2015 in tutta la sua grazia.

Il restauro del Napoleone di Canova

Written by Chiara

Mila Kunis e Ashton Kutcher sono genitori

Mode à Paris PE 2015, giorno nove