Il Martini si rinnova nel packaging ma non nel gusto

Spirito internazionale del Gruppo Bacardi-Martini,ma creatività tutta italiana per raccontare il Made in Italy del gusto glamour

Coraggioso, impattante, rivoluzionario, anticipatore di tendenze, innovativo. Il restyling Martini rivela la storia del famoso super alcolico. Un punto di svolta, ma anche l’esito di una lunga e significativa eredità di comunicazione.
Infatti, il nuovo design, affidato allo Studio Robilant Associati di Milano è il risultato di dieci anni di interventi che raccontano l’innovazione del brand e l’evoluzione del gusto per una rivoluzione che fa stile.

Un’operazione che ha lo scopo di riaffermare la leadership internazionale del marchio, differenziandolo visivamente dai concorrenti e dalle numerose imitazioni.
Un formato unico per una bottiglia che è sinonimo di modernità e slancio. Una silhouette più sensuale, che fa la differenza.

L’etichetta, aumentando la leggibilità e strutturando la posizione degli elementi, da maggiore visibilità al brand. Il celebre logo “bar and ball” si trasforma in bassorilievo sulla bottiglia e da simbolo diventa protagonista assoluto della confezione. 
La nuova bottiglia segna una tappa importante nello sviluppo di una storia cominciata quasi 150 anni fa e per celebrare i 66 Martini che si bevono al secondo nel mondo nasce il Mini-Martini. Bottigliette da 6cl che permetteranno di avere nel frigorifero la dose esatta per fare dei cocktail Martini perfetti aggiungendoci solo il ghiaccio.

Rosso
Il primo Martini, nato nel 1863. Un aroma inconfondibilein tutto il mondo. Un gusto pieno e ricco che lo rende unico.
Colore: bruno ambrato, intenso
Profumo: ricco, complesso e intenso di erbe macerate
Gusto: dolce-amaricante equilibrato, deciso e persistente

Bianco
Un gusto in perfetto equilibrio tra il dolce e l’amaro. Delicato grazie alla presenza di vaniglia, ma dalla personalità decisa.
Colore: giallo paglierino carico
Profumo: intenso, dolce, con tipica nota di vaniglia
Gusto: gradevole e riuscito equilibrio tra le note vanigliate e le erbe aromatiche, tra le sensazioni dolci ed amare

Extra Dry
L’inconfondibile gusto secco e delicato l’ha reso celebre sin dalla nascita, agli inizi del ‘900.
Colore: giallo paglierino non intenso
Profumo: delicato, con sfumature di lampone, limone
Gusto: extra-dry, secco, asciutto, ma non amaro

Rosato
E’ l’ultimo nato, ma si è subito imposto per il suo aroma elegante e pieno: in perfetto equilibrio tra l’amaro del Rosso e la delicatezza soave del Bianco.
Colore: rosato brillante
Profumo: intenso, dolce, con nota speziata (chiodi di garofano e cannella)
Gusto: dolce-amaricante, aroma deciso verso le note speziate che lo differenzia dagli altri Martini

Avatar

Written by Redazione

La Ferrari e il cinema a Torino

Coco Chanel in mostra a Genova