Lusso per Scognamiglio

AI’09 dall’amplomb aristocratico

Per Francesco Scognamiglio la donna del prossimo Autunno/Inverno sarà altera ma romantica, guerriera ma estremamente sensuale.

Una collezione lussuosa quella presentata lunedì 2 marzo nel prestigioso Circolo della Stampa di Milano, dove sfilano altissime, eccentriche, contemporanee donne aristocratiche.

Dominano le linee severe che delineano silhouette sottili e un po’ androgine, costrette da abiti – corazza precisi ma  plasmati sulle naturali movenze del corpo.

Punto focale della figura sono le spalle, ben delineate e importanti, rivestite da tagli sartoriali per tailleur lunghissimi, come il cappotto in astrakan, o clamorosamente ridotti al minimo, sopra un nude look grintoso e fiero.

Capi che colpiscono per la preziosità dei materiali, in particolare per l’oro, emblema di lusso e protagonista della collezione.

L’oro 18 karati impreziosisce infatti  i blend di lana, le trame dell’impalpabile organza, la lana bouclè e la maglieria finissima.

È sempre l’oro a rivestire a cascata il collo e le borchie delle borse in coccodrillo come degli stivali, e a rendere l’amplomb di Lei sublime. Così anche per la predominanza di nero e blu notte e per la camicia candida. Anche le bluse si fanno aristocratiche, e il collo viene sostituito da gorgiere alla spagnola.

Materiali impalpabili anche per la linea da sera, le cui fogge bizzarre lasciano nuda buona parte della silhouette.

Superbi i cappelli spettacolari di Philip Treacy. Un po’ gendarme e un po’ ussaro, traducono lo spirito guerriero della donna Scognamiglio con piume e decori preziosi, confermando la solennità romantica dell’intera collezione.

Avatar

Written by Francesca

La dieta per lo sci

L’arte di Agatha Ruiz de la Prada