Il Gruppo Barachini mette le scarpe ai vip

Parla Marco Barachini

L’acquisizione del brand Vivien Lee da parte del Gruppo Barachini è un’operazione importante per il mondo della moda, perché riporterà agli antichi splendori un nobile marchio decaduto a causa delle avversità del mercato. “Nel gennaio di quest’anno – dice Marco Barachini, titolare dell’azienda – abbiamo acquistato il marchio Vivien Lee. Il brand, molto famoso negli Anni ’90, era caduto in disgrazia con l’avvento di questo periodo di crisi. Noi lo abbiamo ripescato e lo abbiamo attualizzato soprattutto rendendolo più accessibile“. Altra mossa vincente è stato rimettere Vivien Lee nelle mani del designer che lo aveva portato al culmine del successo, Gianni Barbato. Il noto designer di calzature era già stato arruolato nel gruppo pisano per creare Ripicca, il marchio giovane di Barachini, ed è quindi stato un percorso naturale fargli disegnare la nuova entrata.

Lei ha portato una ventata di novità all’interno del gruppo…
La storia del gruppo inizia circa 35 anni or sono, quando nasce la linea Luciano Barachini (il padre di Marco, ndr), calzature per signora di fascia alta. Acquirente di riferimento è la donna manager, dai 30 ai 50 anni, che trova nella collezione Barachini le scarpe adatte per vivere ogni momento della giornata.

Fino ai giorni nostri…
Nel 2009 ci siamo accorti che i negozi cercavano, per affrontare la crisi, qualcosa di nuovo, di più sportivo, di più accessibile. Così abbiamo iniziato una collaborazione con Barbato da cui è nata la linea Ripicca.

La novità non ha distratto i vostri clienti dalla linea storica?
Il mercato, nonostante fosse fiaccato dal periodo difficile, ha accolto bene la novità e ha premiato anche la prima linea. Infatti, il fatturato aziendale è cresciuto del 30% nelle ultime due stagioni e ha raggiunto, nel 2009 i 15 milioni di euro, che dovrebbero diventare 20 nell’anno in corso.

Le vostre scarpe sono molto amate dai personaggi dello spettacolo…
Le celebrities che scelgono i nostri prodotti non sono dei testimonial ma sono amici ed estimatori dei diversi brand. Fra i tantissimi nomi mi piace citare Loredana Lecciso, che ha fatto fermare le riprese della trasmissione “L’Isola dei famosi” per recuperare una scarpa Barachini che aveva perso, ma anche Irene Fornaciari, che sceglie calzature della linea Ripicca mentre il padre Zucchero preferisce le creazioni di Barbato, Barbara D’Urso, Miriana Trevisan, Arisa e Nina Moric, che ha indossato le calzature Vivien Lee in anteprima mondiale durante lo scorso Micam di Milano, la manifestazione internazionale dedicata al mondo della calzatura.

Alessandra Iannello

Written by Francesca

460 Goldstar Classic

L’orologio di Lindbergh