Il film La Favorita ispira la moda Primavera/Estate 2019

Il film La Favorita, regia di Yorgos Lanthimos, è stato nominato per 12 BAFTA ed ha ottenuto anche pieno successo agli Oscar. Racconta la storia della relazione disfunzionale tra Queen Anne (Olivia Colman), Lady Sarah Churchill (Rachel Weisz) e la cugina di Sarah, Abigail Hall (Emma Stone). Ma non è solo la recitazione e la sceneggiatura che il film si è distinto; i costumi, creati dalla leggendaria Sandy Powell (Shakespeare in Love, The Aviator, Carol, Gangs of New York) sono un importante e fondamentale punto di discussione. Sebbene ambientato nel XVIII secolo, l’era viene raramente referenziata nel film, il che significa che Powell è stata molto più giocosa con il guardaroba rispetto ai soliti drammi del periodo. Ha creato costumi su misura basati su sagome autentiche dell’epoca, impiegando una serie di materiali moderni, tra cui tela e pizzo tagliato al laser ottenendo un risultato magnificamente vintage. Molti degli aspetti distintivi del film hanno fortemente influenzato le tendenze le passerelle Primavera/Estate 2019.

Copricapi regali

Abbiamo avuto nastrini, fermacapelli, fiocchi e fasce per capelli, ma per la Primavera/Estate 2019 l’ossessione del copricapo fa scattare un ingranaggio anche a Gucci che fa sì che le mini corone tempestate di strass vengano accettate come accessori da giorno. Titolo reale non richiesto.

Maniche drammatiche e scollature a cuore

Da quelle a palloncino alle balze, quando si tratta di maniche per la prossima stagione, la parola d’ordine è decisamente drammatiche. Ma sono le maniche a pagoda a forma di imbuto di Abigail Masham, personaggio di Emma Stone, che per ora vestono particolarmente bene. E poi c’è quella adorabile scollatura a cuore. Un motivo in più per aggiungere questo look di Alexander McQueen alla nostra lista della spesa (dei sogni).

Stivali sopra al ginocchio

Un po ‘slouchy, un po’ disinvolti, gli stivali over-the-knee in estate danno un pugno agli altri modelli. Lady Sarah, interpretata da Rachel Weisz, è la poster-woman per eccellenza: i suoi potrebbero essere usciti direttamente dalla passerella di Proenza Schouler.

Strisce

Buone notizie se non riesci a smettere di indossare un top dal sapore bretone. Le strisce piene sono praticamente vitali per la prossima stagione, con un’eccellente combinazione con altri motivi e trame che Olivia Colman interpreta con maestria, come Queen Anne e Balmain.

Increspature

Increspature a sorpresa in taffetà e chiffon dominano la collezione Primavera/Estate 2019. Cascate di fronzoli ovunque, se la regina Anna può…

Pizzo

Che siano tagliati al laser o ricamati delicatamente, i designer hanno esplorato una miriade di tecniche di pizzo per la Primavera/Estate. E mentre la veste di Lady Sarah potrebbe sembrare un modello troppo antico, vi sveliamo che è in realtà realizzata in vinile tagliato al laser.

Gonne ampie

La danza è decisamente il cuore della collezione Primavera/Estate 2019 di Dior, composta da gonne ampissime e ballerine in abbondanza. La suddetta gonna machata con un blazer dal tessuto abbinato, stretto in vita, è senz’altro una rivisitazione dei look originali di Queen Anne e Lady Sarah.

Luxgallery consiglia: Tra ritorni di fiamma e padrino-style: ecco 3 capisaldi della moda uomo 2019

Avatar

Scritto da Erika Barone

Guida per gli uomini che vogliono indossare un completo senza commettere errori

Pretendere di essere B.B.: lezioni di stile da Brigitte Bardot