Il debutto di Mauve

Francesca
04/11/2011

Intervista a Claudio Biasia, discendente del brand Francesco Biasia, e presidente di Mauve un nuovo marchio che non è solo una linea di borse ma un lifestyle completo

Il debutto di Mauve

Intervista a Claudio Biasia
“Sono ormai tre anni che progetto questa avventura – spiega Claudio Biasia, presidente di Mauvee oggi eccola qua. Mauve non è solo una linea di borse ma un lifestyle completo“.

Oltre alle splendide borse disegnate dallo stesso Biasia troviamo profumi per ambienti e una selezione di telerie per la casa.

Prodotti MauveUn nuovo concetto di fare business, quello della linea che Biasia ha ideato e che gli viene dall’esperienza maturata in generazioni di pellettieri.
Infatti Claudio fa parte di quella famiglia che ha creato il marchio della pelletteria di lusso Francesco Biasia e che è stato prima acquisito dal Gruppo Burani e, a seguito del crack, è entrato nella galassia Braccialini.

Ma questa è storia passata e serve solo per far capire che Mauve non è il progetto improvvisato di un personaggio in cerca di notorietà nel mondo della moda, bensì è il frutto di un’attenta analisi del mercato fatta da un vero “esperto del settore”.

Mauve è un colore che sa di antico, come è diventato un marchio di borse?
Circa dieci anni fa, mentre passeggiavo per Parigi, vidi un negozio che aveva come insegna Mauve. Entrai e fui subito affascinato dall’atmosfera, dal colore che era protagonista ma senza essere urlato, in maniera discreta. Mi sono detto “quando farò qualcosa di mio vorrò dargli lo stesso mood, e il medesimo nome”. Quando è arrivato il momento di scegliere il nome della mia nuova avventura non ho avuto dubbi, doveva essere Mauve.

Quali sono i capisaldi di questa collezione?
Sicuramente l’accuratezza di ogni singolo passaggio. I materiali provengono solo da concerie italiane e variano dal pitone stampato a un tipo di nappa realizzata unicamente per noi fino al vitello stampa grana naturale. Gli accessori e ogni singolo dettaglio sono curatissimi per non parlare delle fodere, in qualsiasi modello o variante di colore, sono in un tenero mauve. Per concludere col packaging, quest’ultimo merita un discorso a parte poiché ogni prodotto (borsa o accessorio per la casa) è contenuto in una scatola di cartone rigida, color mauve…ovviamente, chiuso da un nastro di seta come usano le maison di alta moda.

Come si compone la collezione?
La collezione è concentrata su 60 scafi declinati in diversi sviluppi ed è dedicata a una donna alla moda, di cultura e preparata a riconoscere un buon prodotto di fattura accurata. Il costo medio è inferiore ai 300 euro perché il lusso è l’accuratezza, non il prezzo inarrivabile.

Come è strutturata la distribuzione?
Siamo presenti in 25 showroom in tutto il mondo. Copriamo l’Europa, la Russia, il Middle East, l’Asia e gli Stati Uniti. L’obiettivo di vendita per la prima stagione (primavera estate 2012 ndr) è di 4milioni di euro che dovrebbero diventare 15milioni entro i prossimi 3 anni.

Come si svilupperà il ventaglio delle proposte?
Oggi abbiamo le borse e alcuni accessori tessili per la casa. Ma, già dalla prossima stagione completeremo la linea con tutti gli accessori di pelletteria e amplieremo la linea casa.

Collezione Mauve

Alessandra Iannello