Idee di viaggio Primavera 2018: 5 itinerari da non perdere

Idee di viaggio per la Primavera 2018

Nonostante il Sole tardi a splendere, almeno nei cieli del nord Italia, è arrivato il momento di organizzare i propri viaggi primaverili. Ecco allora alcune idee di viaggio per la Primavera 2018 da non perdere assolutamente, tra paesaggi fioriti e natura incontaminata. A regalarci 5 itinerari mozzafiato è una selezione di Tomtom che ha concentrato la sua grande esperienza nella navigazione nella nuova piattaforma TomTom RoadTrips, dove è possibile trovare i migliori percorsi e consigli utili a scegliere e pianificare la vacanza.

  • Flower route – Paesi Bassi: Il primo itinerario conduce verso i campi che caratterizzano i paesaggi a sud di Amsterdam, nelle zone di Hillegom, Lisse, Sassenheim e Aalsmeer, rinomata per il mercato di fiori più grande d’Europa. Strade con panorami mozzafiato, dominati da giardini, castelli e dai caratteristici mulini a vento, immersi nelle fresche note profumate dei tulipani, ma anche di altri fiori come narcisi o giacinti. Il periodo che va dalla fine di marzo fino a maggio si configura come il momento ideale in cui pianificare il proprio viaggio e godere di questo spettacolo naturale. Una delle tappe obbligatorie è il parco botanico di Keukenho, dichiarato il più bello d’Europa. Dopo aver respirato a pieni polmoni i profumi del “giardino d’Europa”, basterà un tocco per farsi condurre nei punti di ristoro migliori selezionati in collaborazione con TripAdvisor, per un’esperienza di viaggio all’insegna del massimo comfort.
  • Foresta Nera, Germania: L’itinerario ideale per gli amanti della natura è sicuramente quello che esplora le meraviglie della leggendaria foresta tedesca. Un avventuroso percorso panoramico che va da Baden-Baden, famosa per il suo antico centro termale a Friburgo in Brisgovia, con il suo mercato agricolo e la sua produzione vinicola. Un percorso suggestivo che porta alla scoperta di paesaggi incredibili, fatti di conifere rigogliose, pascoli, orologi a cucù e villaggi da favola. Da non perdere lungo il tragitto, le suggestive cascate di Triberg, tra le più alte della Germania, che si sviluppano su sette livelli di roccia granitica e possono essere visitate a partire da aprile. L’itinerario è lungo appena 50 chilometri ma vale la pena concedersi l’intero weekend per esplorare a dovere le bellezze della Foresta Nera. L’omonima torta, a base di ciliegie, cioccolato e panna montata, è solo uno dei tanti piaceri da concedersi lungo il percorso, così come il fegato d’oca e i prelibati piatti di selvaggina locale.
  • Riviera Ligure, Italia: Conosciuta in tutto il mondo come “The Italian Riviera”, la costiera ligure è famosa per i suoi porticcioli romantici e le sue abitazioni dai toni pastello, che si affacciano su una strada panoramica tutta da scoprire. Questo suggestivo percorso che costeggia il Mar Ligure parte da Sanremo, la città dei fiori, che grazie alla sua posizione riparata dalle montagne diventa meta ideale per godere del clima primaverile. Tappa fondamentale è Genova che racchiude in sé un labirinto di vicoli stretti che profumano di storia e focaccia appena sfornata. I porti e i palmeti sul tragitto conducono allo splendido borgo marinaro di Portofino, che incanta con le sue strade acciottolate e i mega yatch attraccati, fino ad arrivare a Monterosso e al Parco nazionale delle Cinque Terre. Questi cinque borghi che si susseguono lungo il mare sono unici al mondo e anche se la strada tortuosa li attraversa tutti, TomTom consiglia di sceglierne uno, fermare il veicolo ed esplorare gli altri a piedi per godere appieno di queste meraviglie paesaggistiche.
  • Art Route, Belgio: I weekend di primavera sono l’ideale per andare alla scoperta di nuove città e delle loro bellezze artistiche. Partendo dai Musei Reali delle Belle Arti della capitale, situati nella zona di Coudenberg, a Bruxelles, è possibile immergersi nell’arte tardo medievale, ma anche di ammirare La morte di Marat, capolavoro di Jacques-Louis David di fine Settecento. Proseguendo per il percorso si arriva ad Anversa e al suo Museo Reale di Belle Arti che, nonostante il suo aspetto neoclassico, cela un trionfo di arte fiamminga con le opere di Peter Paul Rubens e Pieter Bruegel il Vecchio. Tappa intermedia nella pittoresca Bruges, capitale delle Fiandre Occidentali, che ammalia per i suoi canali e gli edifici medievali, ma anche per le opere dei Primitivi fiamminghi contenuti nel Groeningemuseum. Tappa finale nell’incantevole Gand è il monumentale Polittico dell’Agnello Mistico dei fratelli van Dyck, dipinto per la cattedrale di San Bavone. Il consiglio è quello di dedicare a quest’itinerario un paio di giorni, concedendosi anche il piacere di gustare una birra belga, con l’auto parcheggiata al sicuro.
  • Causeway Coastal Route – Regno Unito: Natura incontaminata, paesaggi aspri dal sapore epico, questo itinerario porta alla scoperta dell’Irlanda del Nord. Partendo dalla contea di Londonderry si arriva ad alcune delle attrazioni turistiche che meglio raccontano la potenza della natura. Prima fra tutte, il Selciato del gigante, inserito nella lista dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, un affioramento roccioso naturale composto da circa 40.000 colonne basaltiche di origine vulcanica, la cui suggestiva conformazione delle rocce ha ispirato antiche leggende che narrano di giganti e di titaniche battaglie. Un’altra incredibile attrazione è il ponte di corda di Carrick-A-Rede costruito originariamente dai pescatori di salmone per controllare le reti, offre passeggiate davvero adrenaliniche. In bilico su una scogliera di basalto alta 30 metri sopra l’oceano, la posizione del Castello di Dunluce non potrebbe essere più favolosa. È inutile chiedersi il motivo per cui il maniero medievale sia stato utilizzato come location per le riprese della serie televisiva Il Trono di Spade

Written by Rebecca Fassone

Dior presenta “Dior by Marc Bohan”: è il terzo volume della serie dedicata ai designer della maison

Tendenze Primavera Estate 2018: i must-have per un perfetto “Coachella style”