L’iconico stile di Tata Francesca raccontato dalla sua costumista

Francesca aveva un’arma segreta a disposizione: Brenda Cooper

Francesca Cacace, meglio conosciuta come La Tata, ci ha dimostrato che ci si può vestire Moschino da testa a piedi anche se non si è imprenditrici. Conosciuta come eroina indiscussa delle svendite ai grandi magazzini che non ha mai messo piede in un monomarca, Tata Francesca aveva un’arma segreta a disposizione: Brenda Cooper. La costumista, vincitrice di un Emmy per la serie, è la vera responsabile dei centinaia di look anni ’90 che oggi vediamo nella sezione esplora di Instagram.

tata francesca

Di recente Brenda Cooper ha rilasciato un’intervista a i-d.vice.com raccontando qual è il processo creativo nascosto dietro i look di Tata Francesca e capire come si diventa simboli di un decennio.

tata francesca

«Il mio primo lavoro ufficiale come sylist è stato proprio con Fran, ed è stato fantastico. Ci trovavamo molto bene, e lei mi ha sempre lasciato fare quello che volevo, che è molto insolito in questo campo. Si è completamente affidata a me, e da quel momento ho avuto ben chiaro in mente che il mio lavoro in quella serie TV sarebbe stato creare uno stile intramontabile. Credo di avercela fatta…»

tata francesca

«Quando lavoro mi lascio guidare dall’intuizione. Amo la moda, Fran ama la moda ed entrambe amiamo lo stile, quindi il tutto si è evoluto senza doverci pensare troppo su. C’è questo gilet di Moschino che è diventato il simbolo di Tata Francesca, e quando l’ho visto mi sono detta ‘questo è quello che voglio fare con Fran’. Amo il colore e amo chi ha il coraggio di osare, e quel gilet è l’esempio perfetto dello stile che ho cercato di creare per Tata Francesca: sexy e provocante. Volevo osare, ma senza cadere nel cattivo gusto.»

tata francesca

«A quei tempi non seguivo molto le mode. Semplicemente, sapevo cosa mi piaceva, e l’ho fatto. Quando lavoravo a La Tata ero a Beverly Hills e avevo un budget preciso, quindi andavo a fare shopping e osservavo questi abiti incredibili nelle vetrine del centro, ma non ho mai guardato qualcuno per creare lo stile di Francesca. Avevo l’impressione che la gente non trattasse la moda e lo stile con il rispetto che meritano. Quindi ho pensato “bene, ho questo lavoro, e voglio rendere quello che faccio indimenticabile. Voglio mostrare agli spettatori che moda e stile sono importanti e possono avere un forte impatto.»

Beyoncé ha indossato le scarpe create da uno studente italiano

Avatar

Scritto da Erika Barone

Selena Gomez compie 27 anni: tutto sulla vita amorosa, la malattia e la sua famiglia

Will Smith arruolato da Moncler per la sua prima campagna di moda geniale