I regali di Save the Children

Redazione
10/12/2010

Scegliendo tra i 23 regali della Lista dei Desideri di Save the Children si può proteggere il futuro di milioni di bambini in tutto il mondo.

I regali di Save the Children

La Lista dei Desideri per i bambini di tutto il mondo

Per il Natale 2010 regaliamo un vaccino, un albero da frutta, un pallone o uno yak. Scegliendo tra i  23 regali della Lista dei Desideri di Save the Children si può proteggere il futuro di milioni di bambini in tutto il mondo.

Secondo Confcommercio-Imprese e Format Ricerche aumenta nel 2010 la percentuale dei consumatori che considera gli acquisti per il Natale una “spesa necessaria, ma della quale farebbe volentieri a meno” (30,7 %) e la percentuale dei consumatori che considera gli acquisti di Natale una “spesa del tutto inutile, ma che si è costretti ad affrontare” (22,9 %).

La Lista dei Desideri è una splendida occasione per dare un senso diverso ai nostri regali di Natale.

Già nel 2009 è più che raddoppiato rispetto al Natale precedente il numero di persone che hanno scelto la Lista dei Desideri con un regalo virtuale e solidale a sostegno degli interventi di Save the Children, per offrire ad esempio i servizi igienico-sanitari, la nutrizione a 1.500 bambini e l’acqua potabile ad altrettanti in Etiopia; o garantire antibiotici, vaccini, zanzariere, sali per la reidratazione e la vitamina A al Mozambico, dove ogni anno muoiono 150.000 bambini sotto i cinque anni di vita.

Per fare un regalo basta andare sul sito www.savethechildren.it/desideri, scegliere uno tra i 23 regali messi a disposizione ed effettuare on-line la donazione corrispondente. La persona cui si dedica il regalo riceverà una cartolina (cartacea o elettronica) come simbolo di un gesto che migliora la vita di un bambino nel mondo.
Concretamente si farà una donazione a beneficio dei bambini delle aree in cui Save the Children lavora.

Nella Lista ci sono regali per tutte le tasche, da 10 a oltre 1.000 euro. Il regalo favorito nel 2009 è stato  il vaccino scelto da 1 donatore su 5, mentre gli alberi da frutto e il cesto di cibo ne hanno conquistato 1 su 10. Tra gli altri preferiti i giocattoli, un posto a scuola ma anche il kit medico o quello per l’assistenza al parto.

Quest’anno si aggiunge un regalo nuovo, il pallone da calcio, che può permettere ai piccoli di un intero villaggio di divertirsi e di esprimere se stessi attraverso lo sport. Il diritto al gioco è spesso uno dei più dimenticati. Ma il regalo da sempre simbolo della Lista è lo Yak, il bue tibetano.

Tutte le informazioni su: www.savethechildren.it/desideri