I profumi dell’autunno

Note voluttuose e orientaliLasciata alle spalle l’estate con i suoi profumi freschi e leggermente fioriti, è tempo di scegliere la fragranza da vestire nell’autunno, stagione che grazie all’aria fresca consente di portare jus più dolci e conturbanti.
Le note che prevalgono sono quelle sensuali dei legni, dell’ambra, del muschio, della vaniglia e delle spezie, dell’incenso e degli accenti cipriati e cuoiati.

Ecco alcune proposte per donne di carattere, in cui vengono esaltate la voluttà dell’ambra e dei legni rari, tra fascino orientale e vivacità contemporanea.
Alla magia del deserto della Penisola Arabica guarda Al Oudh di L’Artisan Parfumeur, in cui l’accento dominante è quello di legno di oud, resinoso e leggermente fumé. Una testa di spezie e frutti secchi, come il dattero, lascia spazio a neroli e rosa che rendono più sensuale il cuoio e il muschio, che si avvolgono di castoreum e zibetto. Il fondo ha un accordo di legni chiari, sandalo e cedro atlas, messo in risalto dalla presenza di patchouli, incenso e mirra. La vaniglia e la fava tonka rendono più morbido il fondo acceso di questo legno unico in cui s’intrecciano sorprendenti note animali.
Orientale anche Les Eaux Boisée di Serge Lutens, dominata dall’Assoluta di Legno di cedro atlas, nota dolce e resinosa, usata di rado nei profumi femminili, esaltata da accordi cremosi, lattei e mielati.

Una dualità complessa e affascinante caratterizza Iranzol di Bruno Acampora. Il profumo da un lato sprigiona l’intenso aroma della resina, mitigata dal verde umidore delle erbe e dalla freschezza dei boccioli fioriti, dall’altro, il sandalo più stagionato.

Da Xerjoff ecco un jus contemporaneo e raffinato, XJ Elle, che unisce note legnose e ambrate a toni floreali. Il profumo si apre con una briosa miscela di accenti esperiti, tipici della Calabria, ammorbiditi dalla fresca resina di galbano. Segue il fiore d’arancio, iris, cuoio di betulla e legni pregiati. Il tutto racchiude un cuore di patchouly che sfuma nell’abbraccio morbido di ambra, muschi e della misteriosa essenza di balsamo tonkiphora, nato dalla co-distillazione delle lacrime di benzoino del Siam con l’opoponax della Somalia.

Punta sulla sensualità del muschio la Musc Collection di Narciso Rodriguez. Ecco For her eau de parfum intense: il cuore di muschio è potenziato dal patchouli e da un accordo ambrato e da un luminoso bouquet di delicate note floreali, ylang ylang, gelsomino e fiori d’arancio.
Per chi vuole osare con una nota più maschile, Hot Leather di Mark Buxton, profumo unisex, che unisce accenti cuoiati a un bouquet dolce e agrumato. La freschezza di limone, bergamotto, coriandolo, mandarino lascia spazio a iris e gelsomino per arrivare a patchouli, legno di cedro, vaniglia.

Chi preferisce comunque jus più freschi può scegliere la fragranza lanciata da Camomilla Italia, nata da un essenza di oli naturali miscelati a freddo. Il bergamotto ed il pepato suonano le note di testa, per lasciare poi emergere l’avvolgente lavanda del cuore che infine si tuffa nell’ambra grigia, nel muschio e nei legni dolci della coda.

Written by Redazione

L’orologio è in bambù

Moncler alla conquista degli USA