I nuovi spazi dell’arte

Le nuove gallerie e i nuovi musei
Il mondo dell’arte è in continuo fermento e nascono di conseguenza nuovi spazi e nuovi progetti, con la nascita di gallerie e musei.

Ecco una carrellata dei nuovi indirizzi, partendo dalle novità all’estero.

In attesa della nuovo museo dedicato al design contemporaneo che farà della città scozzese di Dundee nel 2013 un polo di attrazione per gli appassionati, Bruxelles ha reso omaggio a René Magritte con il Musée Magritte Museum, che si propone come un nuovo indirizzo di culto, con la più vasta collezione permanente di opere magrittiane.

Anche il Portogallo ha un nuovo centro dedicato all’arte. È il Museo Casa das histórias della pittrice portoghese Paula Rego. Questo nuovo spazio è situato nel centro storico di Cascais, una cittadina della Riviara di Lisbona. In rassegna oltre cento opere dell’artista, famosa per alcune opere che hanno battuto record mondiali nelle aste, alcuni lavori dell’artista e critico d’arte Victor Willing e  il celebre arazzo della battaglia di Alcacer-Quibir.

Venendo all’Italia, ecco nuove aperture a Roma. Vuole puntare su grandi protagonisti internazionali già ampiamente affermati la galleria 20ArtSpace, che è stata inaugurata con una mostra su Arnaldo Pomodoro mentre vuol dare spazio ai giovani artisti italiani e non Progetto Banchi Nuovi, che proporrà nuove iniziative a cadenza quasi quotidiana.

Torino ha nuovamente gli spazi della Galleria civica d’arte moderna e contemporanea (Gam) interamente rinnovati dopo la chiusura al pubblico, che daranno l’impressione di visitare un nuovo museo, e vanta la nuova Verso Artecontemporanea, presso cui è visitabile la mostra “Verso Manila. Contemporary Filipino Artists in Turin”. Un nuovo spazio di discussione, una piattaforma di riflessione, luogo di lavoro e dialogo con artisti, curatori e operatori culturali attivi in vicine e remote scene artistiche del pianeta. Il punto di partenza della nuova avventura guarda alle ultime tendenze del continente asiatico.

La mostra personale di Gianni DorigoIl Pianeta delle tempeste” ispirata al cinema è visitabile fino al 6 gennaio presso la Sangallo ART Station di Firenze. La galleria nasce dall’esperienza della Sangallo e ha un sistema espositivo automatizzato unico nel suo genere. La struttura è concepita non come una semplice galleria d’arte, ma come una vera e propria “Kunsthalle”, con ampia saletta internet, caffetteria, biblioteca e project room affacciata direttamente su Via Fra’ Giovanni Angelico, dove si alterneranno mostre d’autori giovani e giovanissimi, presentazione di libri, conferenze.

Novità anche a Milano con la Galleria Fabbri che si orienta verso la dimensione aniconica dell’arte, verso l’astrattismo e il minimalismo in tutte le loro varietà e sfumature, a partire dalla mostra “Ortzeit”, della scultrice tedesca Christiane Beer, nota per il suo minimalismo rigoroso, ma assai ricco di rimandi alla letteratura, alla musica, alla filosofia.

È grande solo 12 metri quadrati la Microgalleria di Pescara utilizzata per esposizioni ed happening di impatto, di qualità e soprattutto rapidi mentre Artistocratic è un nuovo progetto che sfrutta il web come spazio espositivo. I maestri della fotografia italiana – Franco Fontana, Fulvio Roiter, Carlo Borlenghi, Marcello Geppetti, Davide Bramante, Maurizio Galimberti, Fausto Corsini, Mattia Insolera –  insieme a selezionati artisti emergenti si ritrovano sul sito che propone un’ampia scelta di opere suddivise in collezioni, dagli scatti storici alle più belle fotografie d’arte contemporanea. Ampliando la tiratura di edizioni limitate, Artistocratic rende queste opere accessibili a un pubblico esteso, mantenendo alto il livello artistico e l’esclusività per chi le possiede. Attraverso un accurato lavoro di ricerca, selezione e coinvolgimento degli artisti, la nuova galleria online punta sia su giovani emergenti che possono trovare una seria opportunità di lancio e visibilità, sia sui grandi nomi della fotografia italiana che credono nella mission del progetto e desiderano condividere le loro emozioni con un pubblico più ampio e sensibile.

Novità per la Casa d’artista Giorgio Morandi che si è rinnovata su progetto  dello Studio Iosa Ghini Associati. Il progetto parte  dal concept di luogo della narrazione e della  memoria dove gli ambienti più significativi dell’esistenza del Maestro sono riportati, ove possibile, in “vita. La Pinacoteca di Assisi, invece, vanta nuovi allestimenti multimediali, una nuova sezione che ripercorre la storia della città attraverso la sua evoluzione urbanistica.

www.musee-magritte-museum.be
http://www.20artspace.it/

http://www.versoartecontemporanea.com/
http://www.sangalloartstation.it/
http://www.fabbricontemporaryart.it/
http://www.microgalleria.it/
www.artistocratic.com

Caterina Varpi

Avatar

Written by Redazione

Barbie combatte gli stereotipi

Stop al tempo per Natale