I modelli indiani spopolano: noi europei siamo affascinati dalla loro bellezza

Criticate per aver lanciato modelli per lo più caucasici in passerella o campagne pubblicitarie, le case di moda occidentali non limitano più la loro ricerca alle tipiche ragazze bianche

Che Rihanna avesse scelto una ragazza indiana di 19 anni, Naomi Janumala, come volto della linea di abbigliamento del suo marchio cosmetico Fenty, ha suscitato molto entusiasmo. Janumala aveva solo 16 anni quando fu vista da Gunita Stobe di Anima Creative Management. Un’agenzia di modelle con sede a Mumbai, che lancia modelli indiani in grandi case di design di tutto il mondo, tra cui Fendi e Louis Vuitton. Ma questo è solo l’inizio della stirpe dei modelli indiani che vi vogliamo presentare!

Bhumika Arora

Da Bhumika Arora a Chakshu Sharma, i modelli indiani piacciono!

Fino a poco tempo fa, non erano popolari, tuttavia, sempre più, i modelli indiani, maschi e femmine, stanno guidando la carica nella diversificazione della scena della moda in Occidente. Criticate per aver lanciato modelli per lo più caucasici in passerella o campagne pubblicitarie, le case di moda occidentali non limitano più la loro ricerca alle tipiche ragazze bianche. Aggiungete a questo il successo dei modelli transgender © e Hari Nef, e ottenete una rivoluzione contro le idee convenzionali di bellezza e corpo. Ci sono molti volti indiani popolari nel roster di modelli visti su rampe internazionali, come Bhumika Arora e Pooja Mor.

Pooja Mor
Tuhir Brahmbhatt

Ora anche i modelli maschili indiani stanno guadagnando trazione nel settore, camminando sulle passerelle nelle magnifiche 4: Parigi, Milano, Londra e New York. Pratik Shetty, ad esempio, ha recentemente partecipato con MSGM alla settimana della moda di Parigi Primavera / Estate 20. Alto, scuro e magro, Shetty ha ottenuto ben 15 spettacoli durante la settimana della moda ed ha completato chiudendo lo spettacolo per Lanvin. Un altro modello indiano, Tuhir Brahmbhatt, è stato lanciato in un debutto esclusivo per Louis Vuitton. Mentre Chakshu Sharma ha fatto il suo ingresso la scorsa stagione con Marni e, successivamente, ha sfilato per Loewe. Mustafa Dawood, con l’Elite Modeling Agency, ha indossato per Antonio Marras, Valentino, Prada e Alexander McQueen.

Pratik Shetty

Il perché di questa rivoluzione della bellezza

Gran parte di ciò può essere attribuito al cambio di guardia nel settore della moda, dove le critiche contro i designer che lanciano solo modelli bianchi hanno costretto a cambiare atteggiamento. «Con l’industria della moda internazionale che includeva finalmente volti di ogni etnia, era solo una questione di tempo prima che le modelle maschili indiane arrivassero sul palcoscenico globale. Al momento è un po ‘una tendenza con nuovi volti che spuntano ogni stagione e speriamo non sarà solo questo, una tendenza, ma un pilastro nelle prossime stagioni», afferma Stobe. Noi tutti ci auguriamo che questa possa diventare una pietra miliare dell’inclusione e dell’integrazione nei confronti di un universo, come quello della moda, considerato finora d’élite.

Chakshu Sharma

Ecco gli Ambani: la famiglia più ricca dell’Asia che vive in un grattacielo di 27 piani

Avatar

Written by Erika Barone

Jacquemus l’effetto Instagram con la Chiquito bag: il web impazzisce

Kim Kardashian ha organizzato per il figlio Saint il party di compleanno più costoso di sempre

Kim Kardashian, il compleanno del figlio Saint è il party più costoso di sempre