In Texas golf, natura e benessere

Vicino al McKinney Roughs Nature Park e al fiume Colorado è nato il nuovo resort Hyatt Regency Lost Pines con Spa e campo da golf a 18 buche

163 ettari nella regione di Lost Pines nel Texas centrale, dove si trovano foreste di pini Loblolly: è il nuovo Hyatt Regency Lost Pines Resort and Spa, vicino ad Austin e Bastrop, nei pressi del McKinney Roughs Nature Park e del fiume Colorado.
Questi i numeri del nuovo resort: 492 camere, oltre 5.570 mq di spazi meeting al coperto e 2.130 mq di spazi all’aperto, un campo da golf a 18 buche progettato da Arthur Hills, il Wolfdancer Golf Club, 1.672 mq che ospitano l’attrezzato centro benessere Spa Django, 8 ristoranti e bar e un rigoglioso parco acquatico naturale con diverse piscine, incluso un fiume artificiale lungo 304 m.
Numerose anche le attività ricreative offerte agli ospiti: canoa, kayak, rafting e fly-fishing sul fiume Colorado, gite in mongolfiera, passeggiate ed escursioni a cavallo nel parco McKinney Roughs. Sono previsti inoltre programmi di intrattenimento Camp Hyatt per i bambini e lo spazio riservato al Regency Club, un hotel all’interno dell’hotel.
L’architettura e gli spazi interni riprendono gli aspetti tipici locali: ‘I nostri architetti hanno studiato gli edifici della regione e in seguito adattato il design alle dimensioni delle strutture del resort; l’effetto che si ottiene è quello di trovarsi in un insediamento, lungo il fiume, che si è sviluppato attraverso molte generazioni’ spiega John Field Scovell, presidente e amministratore delegato della Woodbine Development Corporation e partner di gestione del gruppo proprietario del resort.
Come reminescenza dell’architettura texana di fine secolo scorso, le ampie vetrate della lobby principale, arredata con due caminetti in pietra e pavimenti in noce, offrono ai visitatori una vista pittoresca del Riversong Lawn fino al fiume Colorado. Influenzati dai diversi paesaggi del Texas centrale, gli architetti hanno selezionato una serie di ricchi tessuti, lavorati a mano, nei toni caldi della terra, accostati a un arredamento in pelle e ferro battuto.
La ristorazione è affidata a diversi ristoranti e bar ispirati anch’essi alla storia locale con sfondi a volte più contemporanei.
Gli ospiti possono rilassarsi con diversi trattamenti alla Spa Django, il cui nome deriva dal famoso musicista Django Reinhardt, un carismatico chitarrista gitano degli anni ’20 il cui stile influenzò profondamente l’evoluzione della musica texana. I trattamenti si ispirano quindi al potere guaritivo e al misticismo gitano accostati all’eredità musicale dell’area di Bastrop/Austin, basandosi su terapie di suoni e vibrazioni, con ingredienti indigeni e speciali cerimonie. Alla Spa Django si terranno lezioni di coltivazione di erbe medicinali, danze gitane e arti divinatorie.

Per informazioni:
Numero verde 800 872021
www.hyatt.com

Avatar

Written by Redazione

Motorola e Dolce&Gabbana

Sisley, Sunleÿa