Luxgallery > Home slider > Huawei Mate X: grande, con lo schermo flessibile e… costosissimo!

Huawei Mate X: grande, con lo schermo flessibile e… costosissimo!

Un po’ come è successo alle auto con il predominio dei Suv, nel mercato super competitivo e ricchissimo degli smartphone le dimensioni contano sempre di più. Ma non c’è solo questo aspetto ad accendere l’interesse dei clienti in un mercato sempre vitale: la nuova frontiera degli smartphone è lo schermo flessibile. La nuova generazione di dispositivi, pronti per la rivoluzione 5G, è diventata oggetto di culto in occasione del Mobile World Congress 2019 in svolgimento in questi ultimi giorni a Barcellona.

A spiazzare ancora una volta la concorrenza è stata Huawei. Il colosso tecnologico cinese ha lanciato Mate X in occasione di un affollatissimo evento al MWC. Lo smartphone, grande e con lo schermo flessibile, è stato presentato dietro una teca di vetro: considerato il suo prezzo di vendita possiamo ben capire perché. Il colosso della tecnologia cinese proporrà il suo nuovo gioiello tecnologico, acquistabile dall’estate del 2019, alla modica cifra di 2299 euro.

View this post on Instagram

Seeing a folding phone from a distance is, at first, a flurry of confusion. It just doesn’t seem possible that a large tablet can be transformed into a small rectangular smartphone by literally *folding it in half.* And while holding it in your own hands should convince you that it’s a reality, it’s still somehow easier to believe that your senses are lying to you. But the Huawei Mate X is a very real product that you’ll soon be able to buy (for a very high price) … and if it delivers on even half its potential, it might just change smartphones as we know them. Join me for a hands-on with the Huawei Mate X – MrMobile's Best of MWC 2019 Award winner! #matex #huaweimatex #mwc19 #smartphones #tech #foldablephone #instatech

A post shared by Michael Fisher (@themrmobile) on

Huawei sbaraglia di nuovo la concorrenza di Samsung e Apple, anche in fatto di prezzi. E questo nonostante stia vivendo un periodo piuttosto difficile per via delle accuse rivoltegli dall’amministrazione Usa. Sospettata di consentire lo spionaggio industriale cinese, accusa che la compagnia ha sempre respinto con fermezza, Huawei si è trovata bloccata nel mezzo delle tensioni tra Stati Uniti e Cina nella corsa alla diffusione delle reti 5G. Chissà se il lancio del nuovo tecnologico e lussuoso smartphone riuscirà ad allentare le tensioni anche sul fronte politico.

Il mercato degli smartphone è un camaleonte. Oggetti di culto come il Mate x diventano veri e propri status symbol, viatico verso uno stile di vita di lusso ambito da una sempre più ampia fascia di popolazione nei paesi post-industriali. Huawei Mate X è un dispositivo 5G che può essere ripiegato in uno smartphone sottile da 6,6 pollici e trasformarlo in un tablet da 8 pollici. Il lancio del Mate X apre una battaglia con la coreana Samsung, che ha presentato il suo (ben diverso) Galaxy Fold la scorsa settimana, mentre tutti i maggiori produttori di smartphone del mondo cercano di sostenere l’innovazione in un mercato degli smartphone altrimenti in fase di stallo.

Richard Yu, CEO del settore consumer di Huawei, ha dichiarato che il Mate X ha rappresentato «Un viaggio verso l’inesplorato. Come nuova generazione di smartphone, Huawei Mate X combina 5G, schermo pieghevole, intelligenza artificiale e una nuovissima modalità di interfaccia per offrire ai consumatori un’esperienza utente senza precedenti». Sì e per questo viene proposto ad una cifra con cui solo pochi anni fa un ventenne poteva acquistare una motocicletta o una vacanza di un mese in giro per il mondo. Questione di scelte, lifestyle, come sempre.