Hotel Metropol di Mosca all’asta

Per 217 milioni di euro

Resort di lusso e tempio dell’Art Nouveau russa allo stesso tempo, l’Hotel Metropol di Mosca il 30 agosto 2012 sarà battuto all’asta con un prezzo base di 8,7 miliardi di rubli, 217 milioni di euro.

Ma addentriamoci in questo sfarzoso edificio fatto costruire agli inizi del Novecento dall’imprenditore-mecenate Savva Mamontov, in uno dei lati della centralissima Teatralnaya Square, esattamente di fronte al Teatro Bolshoi.

5 piani, 362 camere, 72 suite, 2 ristoranti, una decina di sale di ricevimento, questi i numeri dell’ospitalità 5 stelle promesse dall’albergo.

Ieri come oggi è il punto di ritrovo di numerosi artisti, capi di Stato e teste coronate: da Lenin a Mastroianni, da Bernard Shaw a Bertold Brecht, da Prokofiev a Rostropovich, da Catherine Deneuve a Sharon Stone, da Michael Jackson a Elton John, da Gerard Depardieu a Harrison Ford, da George Kennedy a Barack Obama, solo per farvi qualche nome.

Dal 1917 fu sede del parlamento bolscevico e, dopo un periodo di decadenza durante il regime sovietico, nel 1986 sono stati intrapresi lavori di ristrutturazione per riportarlo nel 1991 al suo antico splendore: ora è  uno dei più prestigiosi hotel a due passi dal Cremlino.

Al momento dell’inaugurazione nel 1901, data la maestosità dell’edificio, i cittadini di Mosca lo ribattezzarono “la torre di Babele del XX secolo”.

La decisione di privatizzare l’albergo è stata presa dal Comune della capitale russa, probabilmente anche per via degli altissimi costi di manutenzione.
Miliardari del mondo fatevi sotto!

Teatro Bolshoi

Avatar

Written by Chiara

Le piante dell’estate

Yahoo! in mani femminili