Hermes, fatturato +10,1%

I dati del primo trimestre 2014
Archiviato il maxi furto subito lo scorso ottobre a Milano, Hermès inizia il nuovo anno con il vento in poppa.

Contro ogni aspettativa, il fatturato della griffe francese è salito del 10,1% nel primo trimestre del 2014 a 943,5 milioni di euro, con un performance eccezionale in Asia, mentre in Europa si fanno sentire gli effetti della crisi.

A tassi di cambio costanti, il volume di affari di Hermes ha registrato un aumento delle del 14,7% su base omogenea, grazie alla forte domanda per gli accessori moda e di pelle.

La società del lusso, conosciuta per la Kelly e i foulard di seta, ha spiegato che le vendite in Giappone, uno dei suoi più grossi mercati, sono state spinte dagli acquisti in vista di un annunciato aumento dei prezzi e dell’equivalente dell’Iva dal primo aprile.

“Hermès continuerà la sua strategia a lungo termine basata sulla creatività, mantenendosi fedele al proprio know-how, ampliando la propria rete di distribuzione, rafforzando la propria capacità produttiva ed assicurarando le fonti di approvvigionamento – ha dichiarato la società, aggiungendo che il suo obiettivo per il 2014 è quello di una metamorfosi – i metalli preziosi diventeranno oggetti nelle abili mani degli artigiani”.

Written by Chiara

World’s 50 Best Restaurant 2014

Kate Middleton, un Cartier per l’anniversario