Hat-ology. Anna Piaggi e i suoi cappelli

La mostra della settimana
Sfilate ma non solo alla fashion week meneghina.

Milano Moda Donna, oltre alle anticipazioni delle collezioni primavera estate 2014, porta nel capoluogo lombardo tanti eventi da non perdere.

Domenica 22 settembre, negli spazi di Palazzo Morando, ha aperto al pubblico la mostra Hat-ology. Anna Piaggi e i suoi cappelli, a cura del leggendario hat-designer britannico Stephen Jones.

L’esposizione è un omaggio all’eccentrica giornalista di moda, famosa per essere stata la musa di Karl Lagerfeld, che si è spenta il 7 agosto 2012 all’età di 81 anni. I suoi look stravaganti, il suo il make up marcato ma soprattutto i suoi estrosi cappellini sono entrati nella storia.

La rassegna ripercorre proprio l’originale stile di abbigliamento della scrittrice di Vogue attraverso l’esposizione di circa 60 cappelli – degli oltre 600 presenti nella collezione Piaggi – che Anna amava indossare con ineguagliabile naturalezza in tutte le occasioni.

Tra le creazioni di Chanel e Prada, i copricapi realizzati ad hoc per Anna da Stephen Jones, amico e “cappellaio magico” delle celebre penna, che inequivocabilmente contribuì a crearne lo stile provocatorio, visionario e assolutamente inconfondibile.

A completamento della rassegna, in scena fino al 30 novembre, un’inedita serie di illustrazioni, schizzi, video e fotografie degli straordinari copricapi.

Come raccontava Anna Piaggi stessa: “il mio cappello è qualcosa di personale. Contiene l’anima, il sentimento e le sensazioni che muovono questo nostro piccolo mondo”.

Grey Goose, la luxury vodka più amata nel mondo, è uno dei partner della mostra ed è inoltre protagonista, con i suoi raffinati cocktail, del party della Camera Nazionale della Moda, che si terrà a Palazzo Reale oggi, lunedì 23 settembre, a conclusione delle sfilate milanesi.

Grey Goose celebra Anna Piaggi

Avatar

Written by Chiara

Salone di Francoforte 2013: Volvo Concept Coupé

Club Med, montagna di lusso