Harvey Weinstein compra la griffe Charles James

Protagonista della mostra al Met

Dopo le voci trapelate sul red carpet del Met Ball, è arrivata l’ufficialità.

Il produttore cinematografico Harvey Weinstein ha confermato la sua intenzione di investire nel fashion system e di rilanciare l’etichetta Charles James.

“Charles James è stato uno dei couturier più incredibili nella storia della moda e questa etichetta merita di essere considerata alla stregua di Chanel, Dior e Oscar de la Renta”, ha detto il fondatore di Miramax nel comunicato ufficiale. “Non c’è un singolo designer nell’alta moda che non lo nominerebbe come suo mentore. Siamo davvero entusiasti di guidare la rinascita di questo marchio e riportarlo nei migliori negozi di tutto il mondo”.

A guidare la maison, la moglie di Weinstein, Georgina Chapman, designer e fondatrice di Marchesa e suo fratello, Edward Chapman, attualmente CEO di Marchesa.

Momento perfetto per il rilancio del marchio; il lavoro di Charles James è celebrato in questi giorni con la mostra al Metropolitan Museum di New York, inaugurata in pompa magna lunedì sera con il Met Ball, in programma da oggi fino all’11 agosto.

“I disegni e gli abiti di Charles James hanno incantato tutti al Met. E ‘stato una fonte di ispirazione per me e per tutti da Marchesa”, ha commentato la Chapman.“Siamo entusiasti di contribuire a portare la mostra del Met nei musei di tutto il Paese e di portare lo spirito e lo stile di Charles James di nuovo nel mercato della moda”.

Il progetto di The Weinstein Company, infatti, è quello di portare la mostra in altre città importanti.

Non si tratta della prima esperienza di Mr Weinstein nel fashion system: nel 2007 ha tentato di rilanciare il marchio iconico degli anni ‘70 Halston.

Nonostante il progetto sia iniziato con tutti i buoni auspici, tra cui un impressionante team creativo comprendente Tamara Mellon, la stylist Rachel Zoe e Sarah Jessica Parker, non è mai riuscito a decollare.

Harvey Weinstein e la moglie Georgina Chapman

Written by Monica

Maria Grazia Severi e la Cucinotta per le donne

Forbes, i calciatori più ricchi del 2014