Hannah Arendt, il doodle

Google festegia il 108esimo anniversario della nascita della scrittrice
Google ricorda oggi, con un doodle a tema, la nascita di Hannah Arendt, una delle donne di cultura tedesca più apprezzate a livello internazionale per i suoi studi di filosofia politica.

La scrittrice nasce ad Hannover, città della Bassa Sassonia situata nella Germania centro-settentrionale, il 14 ottobre 1906 da una famiglia benestante appartenente alla borghesia ebraica.

Negli anni dell’Università, frequentata prima a Marburg e poi a Friburgo e a Heidelberg, approfondisce gli studi di filosofia spaziando dalla fenomenologia di Edmund Husserl alle teorie di Martin Heidegger. Nel 1929 si trasferisce a Berlino dove sposa Günther Stern, un filosofo conosciuto anni prima a Marburg.

Dopo l’avvento al potere del nazionalsocialismo e l’inizio delle persecuzioni nei confronti delle comunità ebraiche, Hannah abbandona la Germania nel 1933: passando per Praga, Genova e Ginevra giunge a Parigi, dove conosce e frequenta, tra gli altri, lo scrittore Walter Benjamin e il filosofo e storico della scienza Alexander Koiré. Fino al 1951, anno in cui le verrà concessa la cittadinanza statunitense, rimane priva di diritti politici.

Nel 1940 si sposa per la seconda volta, con Heinrich Blücher. Ma gli sviluppi storici del secondo conflitto mondiale portano Hannah Arendt a doversi allontanare anche dal suolo francese: internata nel campo di Gurs dal governo Vichy in quanto “straniera sospetta” e poi rilasciata, dopo varie peripezie, riesce a salpare dal porto di Lisbona alla volta di New York, che raggiunge insieme al coniuge nel maggio 1941.

Nel 1951 pubblica il fondamentale “The Origins of Totalitarianism” (“Le origini del totalitarismo”), frutto di un’ accurata indagine storica e filosofica. Dal 1957 comincia la carriera accademica vera e propria: ottiene insegnamenti presso le Università di Berkeley, Columbia, Princeton e, dal 1967 fino alla morte, anche alla New School for Social Research di New York.

Il 4 dicembre 1975 muore a causa di un arresto cardiaco, nel suo appartamento di Riverside Drive a New York.

Il doodle di oggi ricorda il 108esimo anniversario della nascita di Hannah Arendt con un ritratto che la raffigura intenta a pensare con carta e penna a portata di mano. Il prossimo doodle di stampo storico potrebbe arrivare il 9 novembre 2014, giorno in cui si celebrerà il 25esimo anniversario della caduta del Muro di Berlino.

Hannah Arendt, il doodle

Avatar

Scritto da Chiara

Identità Chicago 2014

Luxottica, Del Vecchio copre il vuoto lasciato da Cavatorta