Gyon auto elettriche di lusso: nasce il brand cinese che promette di rivoluzionare l’automotive

Gyon auto elettriche di lusso: nasce il brand cinese che promette di rivoluzionare l’automotive

Il futuro è delle auto elettriche e  la Cina non vuole farsi trovare impreparata. Anzi, da alcuni anni a questa parte è stata avviata una macchina produttiva capace di creare una domanda sempre crescente e di soddisfarla con industrie supportate dal governo. A dimostrazione di questo, come se non bastassero previsioni e analisi di mercato, c’è l’elevato numero di case automobilistiche e start up concentrate sulla produzione di auto elettriche.  Un altro brand cinese di auto elettriche ha annunciato le sue intenzioni di entrare nel mercato delle quattro ruote. L’occasione per la nuova società Gyon è stata lo scorso 8 agosto a Los Angeles, in California, quando il brand si è presentato al pubblico ma senza mostrare un prototipo della sua linea. La società ha infatti in programma di svelarne uno nel 2019. Un brevissimo teaser, presentato a luglio, ha mostrato una berlina con proporzioni tipo coupé. Gyon sta lavorando con la famiglia americana Gaffoglio Metalcrafters sul concept.

Gyon auto elettriche: il nuovo brand di lusso

Gaffoglio è esperto di progetti dai bassi volumi e ha costruito una serie di concetti e prototipi per le principali case automobilistiche. Gyon è il braccio di lusso di Sitech, una marca di auto elettriche del gigante automobilistico cinese FAW Group. Prevede di lanciare nove modelli entro i prossimi otto anni e raggiungere un fatturato di 400.000 unità all’anno. Gyon ha solo menzionato le vendite in Cina per ora, con la probabile produzione nella città di Chengdu nella Cina centrale.

Gyon auto elettriche 2018: cosa aspettarsi sul mercato

Tra gli annunci fatti dal marchio lo scorso 8 agosto a Los Angeles, anche quello di riuscire a produrre un primo modello capace di raggiungere i 100 km /h in meno di 4.0 secondi e viaggiare tra 310 e 434 miglia con una singola carica. L’azienda vanta infatti una batteria che può essere caricata fino all’80% della capacità in 10 minuti e al 100% in 15 minuti. Gyon ha affermato infine che il suo primo modello avrà, tra le altre cose, un sistema di auto-guida proveniente da Bosch. La novità è che le auto saranno controllate e gestite da un sistema operativo G-OS, quindi è lecito aspettarsi i migliori infotainment e dotazioni di smart mobility. Per quanto riguarda la guida autonoma, sarà fornita da Bosch e non si conosce ancora se sarà di secondo o terzo livello.

Avatar

Scritto da Antonio

In viaggio nel cuore della Franciacorta

Elettrodomestici di lusso 2018, LG presenta la cucina dei sogni: “Signature Kitchen Suite”