Guida Michelin 2013

1 nuovo tre stelle, 2 nuovi due stelle e 26 nuovi una stella
Tante novità sull’edizione italiana della guida enogastronomica più famosa al mondo.

E’ stata presentata infatti la Guida Michelin 2013 e con sé ha portato tante interessanti novità e una cascata di stelle.

Le più salienti?
Un nuovo tre stelle
, il bravissimo Enrico Crippa ha portato alle stelle (nel vero senso della parola) il suo Piazza Duomo di Alba, 2 nuovi due stelle, Agli Amici dello chef Emanuele Scarello e La Trota di Sandro Serva, e infine 26 nuovi monostellati.

I re della Guida si confermano essere 7.
Oltre al Piazza Duomo troviamo, Da Vittorio a Brusaporto (Bg), Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio (Mn), Le Calandre a Rubano (Pd), l’Osteria francescana di Modena, l’Enoteca Pinchiorri e La Pergola a Roma. Passa a due stelle invece il Ristorante Al Sorriso di Soriso (No).

La 58esima edizione della Rossa, con le sue 30 novità, vede salire a quota 307 ristoranti presenti che fanno dell’Italia, per la Michelin, il secondo Paese al mondo dopo la Francia per qualità complessiva della cucina.

Tra le regioni non si smentisce la Lombardia, che mantiene il suo primato con i suoi 56 ristoranti, seguito dai 38 del Piemonte. Al terzo posto la Campania (32 ristoranti), eletta la più dinamica grazie alle sue sei novità. Tra le città, la prima d’Italia si conferma Bolzano, con 17 ristoranti, seconda Roma con 16 ristoranti, terza Napoli con gli stessi numeri della capitale ma con stelle diverse.

E se sono in aumento i ristoranti che offrono un buon rapporto qualità/prezzo, nella categoria Bib Gourmand troviamo 51 novità per il 2013, accanto alle cucine stellate la Guida Michelin 2013 conta anche una selezione di 3.284 tra agriturismo, bed&breakfast e Bib Hotel, le strutture che offrono un soggiorno di qualità per due persone a meno di 90€, che diventano 148.

“La conoscenza del territorio acquisita attraverso il lavoro appassionato, attento e costante degli ispettori ha contribuito a rendere la Guida Michelin Italia 2013 una fotografia fedele della ristorazione italiana, che si rivela essere originale e variegata – afferma Michael Ellis, Direttore Mondo delle Guide Michelin che ha continuato – L’elevato numero di novità sottolinea il dinamismo della Guida il crescente numero di stelle rendono la Guida Italia 2013 uno strumento utile per orientarsi nel Bel Paese dell’enogastronomia, secondo i gusti, le esigenze personali e le possibilità economiche di tutti”.

A occuparsi del catering della giornata di presentazione della Guida Michelin 2013 sono stati tre big della cucina italiana: Massimo Bottura dell’Osteria Francescana, Gianni D’Amato de Il Rigoletto e Giovanna Guidetti del Ristorante La Fefa.

Enrico Crippa - Guida Michelin 2013

E se il panorama vede complessivamente 7 tre stelle, di cui 1 novità e un ristorante con una stella soppressa, 39 due stelle, di cui 3 novità e due ristoranti con una stella soppressa e 261 ristoranti monostellati, di cui 25 novità e 14 ristoranti con una stella soppressa, ecco nello specifico i risultati della Guida Michelin 2013:

Nuovo Tre stelle
Piazza Duomo – Enrico Crippa – CN ALBA

Nuovi Due stelle
Agli Amici – Emanuele Scarello – UD UDINE frazione GODIA
Antica Osteria Cera – Lionello Cera – VE – CAMPAGNA LUPIA Località Lughetto
La Trota – Sandro Serva – RI RIVODUTRI

Nuovi Una Stella
Gimmy’s – SO APRICA
Da Candida – CO CAMPIONE D’ITALIA
I Tigli al Lago – CO COMO
VUN – MI MILANO
Magorabin – TO TORINO
VO – TO TORINO
La Corte – TV FOLLINA
Il Gallo Cedrone – Hotel Bertelli – TN MADONNA DI CAMPIGLIO
El Coq – VI MARANO VICENTINO
Anna Stuben – Hotel Gardena – BZ ORTISEI
Lazzaro 1915 – PD PONTELONGO
Venissa – VE ISOLA DI MAZZORBO
Metamorfosi – RM ROMA
Pipero al Rex – RM ROMA
La Terrazza – Hotel Eden – RM ROMA
Andreina – AN LORETO
Al metrò – CH SAN SALVO MARINA
Il riccio – Hotel Capri Palace – NA CAPRI Località ANACAPRI
Le colonne – CE CASERTA
Indaco – Albergo della Regina Isabella – NA ISCHIA Località LACCO AMENO
Gambero Rosso – RC MARINA DI GIOIOSA JONICA
Il comandante – Hotel Romeo – NA NAPOLI
La trabe – SA PAESTUM
Il flauto di Pan – SA RAVELLO
S’apposentu – VS SIDDI
L’accanto – NA VICO EQUENSE
Promessa stella 2014
Dal Corsaro – CA CAGLIARI
Masseria Spina – BA MONOPOLI
Vespasia -PG NORCIA
Mirabelle (Splendid Royal) – RM ROMA
Krèsios – BN TELESE TERME
‘L Chimpl – TN VIGO DI FASSA

Passa da tre stelle a due stelle
Ristorante Al Sorriso – NO SORISO

Passa da due stelle a una stella
Trussardi alla Scala Il Ristorante – MI MILANO
La Taverna del Capitano – NA MASSALUBRENSE

Stelle soppresse
Antinè – CN BARBARESCO
Ortica – BS BEDIZZOLE – Cessata attività
Vicolo Santa Lucia – RN CATTOLICA – Chef partito
Al Quarto – CR CREMONA – Chef in partenza
Il Don Giovanni – FE FERRARA – Previsto trasferimento
Pier Bussetti al Castello di Govone – CN GOVONE – Cessata attività
Il Melograno – NA ISCHIA – Cessata attività
Schuman – MI LEGNANO – Cessata attività
Quintessenza – BS MONIGA DEL GARDA – Cessata attività
La cantinella – NA NAPOLI – Chef partito
Johannes-Stube – BZ NOVA LEVANTE – Chef partito
La Bastiglia – PG SPELLO – Chef partito
Enoteca Henri – LU VIAREGGIO – Cessata attività
Piccolo Principe – Hotel Principe di Piemonte – LU VIAREGGIO

Guida Michelin 2013

www.michelin.it

Written by Francesca

Royal Variety 2012

Eicma 2012, tutti pazzi per le moto