Gualtiero Marchesi “The Great Italian” film, lunedì 19 marzo anteprima a Milano

Gualtiero Marchesi “The Great Italian” film, lunedì 19 marzo anteprima a Milano sul grande chef scomparso da pochi mesi

Così come aveva programmato il Maestro Marchesi prima della scomparsa, lunedì 19 marzo, sua data di nascita, sarà proiettato in anteprima a Milano il film documentario Gualtiero Marchesi The Great Italian. Diretto dal regista Maurizio Gigola, il film è stato realizzato grazie al sostegno di Cantine Ferrari, illycaffè, Parmigiano Reggiano e S.Pellegrino. Quattro marchi di eccellenza dell’enogastronomia Made in Italy hanno deciso di collaborare aderendo a questo progetto quale tributo a un “grande italiano” che è stato un pilastro della cucina del nostro Paese.

Si tratta di un’opera che non celebra soltanto Marchesi, ma tutta la cultura enogastronomica, nell’anno del Cibo Italiano che il Ministro Maurizio Martina ha voluto dedicare proprio allo chef “che ha incarnato davvero i valori di un
patrimonio unico facendoli conoscere a livello internazionale”. Come il Maestro ha saputo rivoluzionare la cucina italiana di eccellenza che oggi è sempre più apprezzata a livello internazionale, così realtà come Cantine Ferrari, illycaffè, Parmigiano Reggiano e S.Pellegrino hanno sempre lavorato al fianco suo e di tanti altri grandi chef per sostenere e promuovere lo stile di vita italiano nel mondo.

“Ferrari Trentodoc vuole essere Ambasciatore dell’Arte di Vivere Italiana ed è da sempre legato alla ristorazione di eccellenza. Siamo perciò orgogliosi di essere partner di questo progetto che celebra Gualtiero Marchesi, il Maestro
indiscusso della cucina italiana contemporanea. Ho ammirato la sua cultura e la sua creatività ed è stato emozionante poterlo accompagnare alla scoperta della nostra cantina, a Villa Margon, nel cuore dei vigneti  Ferrari, e alla Locanda Margon dal suo discepolo Alfio Ghezzi. Porterò sempre con me il ricordo di questi bei momenti passati insieme”, ricorda Matteo Lunelli, Presidente delle Cantine Ferrari.

“Ad ogni nostro incontro Gualtiero amava ricordare una frase che mio padre Ernesto gli aveva detto: I cuochi sono i chimici dell’intuizione;. L’aveva fatta sua, perché in effetti era insieme un artista, uno scienziato e soprattutto un amante del bello e del buono, come dimostrano i piatti e gli insegnamenti che ci ha lasciato. E che custodiremo per sempre”, ricorda Andrea Illy, Presidente illycaffè.

Avatar

Scritto da Antonio

Versace dice addio alle pellicce, Donatella: “Ne ho abbastanza, non voglio uccidere animali”

Festival Fotografico Europeo 2018: Alessandro Trovati rappresenta lo sport in bianco e nero