Grand Hotel Villa Cora

Redazione
14/10/2011

Il Grand Hotel Villa Cora, tra le colline di Firenze, è il luogo ideale per visitare la culla del rinascimento, patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO dal 1982

Grand Hotel Villa Cora

Lusso e atmosfere senza tempo sulle colline di FirenzeFirenze è una città di grande fascino, resa unica da un passato che l’ha vista culla del Rinascimento e poi sempre protagonista della storia, della cultura e dell’arte del vecchio continente.

Da secoli meta di turisti da ogni parte del mondo, vanta tante e tali bellezze che il centro storico è stato dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1982.

Tra le colline immediatamente a ridosso della città, a pochi passi dal Giardino di Boboli, è possibile trovare il luogo ideale per immergersi nell’atmosfera unica e rivivere i fasti della Firenze del passato.

Stiamo parlando del Grand Hotel Villa Cora, una magnifica stuttura immersa in un parco secolare e ospitata da una antica residenza aristocratica fatta costruire a fine Ottocento dal barone Oppenheim.

Risorta grazie a tre anni di intensi restauri, Villa Cora torna a mostrarsi in tutta la sua eccentrica bellezza, riproponendo l’eclettismo stilistico peculiare del periodo in cui fu progettata e costruita.

Inaugurata durante la Firenze capitale del Regno d’Italia, negli anni ha ospitato personalità di assoluto rilievo storico, come la principessa Eugenia, moglie di Napoleone III e il compositore russo Čajkovskij.

Da questi grandi personaggi e dalle loro passioni trae ispirazione oggi il Grand Hotel Villa Cora, che si articola in tre strutture, la Villa, il Villino Eugenia e la piccola residenza La Follie.

A disposizione degli ospiti un totale di 46 camere e suites arredate con stile, tra le quali spicca la suite imperiale, dedicata all’ Imperatore giapponese Hirohito, che in passato è stato ospite della Villa.

Per rendere ancora più piacevole e rilassante il soggiorno, il Villino Eugenia ospita una centro benessere che offre trattamenti estetici sia della tradizione europea sia di quella orientale e si avvale della collaborazione con l’azienda cosmeceutica MacPharma.

Due i ristoranti, il primo ospitato in un luminoso giardino d’inverno, il secondo nelle antiche cantine e dedicato al Pascià Isma’il, anch’egli in passato ospite della Villa.

Se non vi accontentate di un resort di lusso ma desiderate scoprire Firenze come gli aristocratici protagonisti dei Grand Tour di un tempo non possiamo che consigliarvi il Grand Hotel Villa Cora e le sue ineguagliabili atmosfere.