Gli italiani amano viaggiare in Egitto: il mare di Sharm el Sheikh è una delle mete preferite

claudiodibona
23/01/2023

Gli italiani amano viaggiare in Egitto: il mare di Sharm el Sheikh è una delle mete preferite

Sharm el Sheikh è una delle località turistiche preferite dagli italiani: merito della sua barriera corallina e del suo mare limpido, che regalano scenari fantastici. Stiamo parlando, insomma, di una località a dir poco spettacolare, collocata nella penisola del Sinai, e più precisamente nella sua parte meridionale, affacciata sul mar Rosso. Anno dopo anno, milioni e milioni di turisti provenienti da ogni angolo del mondo raggiungono la Baia dello Sceicco, che di sicuro è la meta egiziana più celebre. Molti di questi, inoltre, scelgono di alloggiare presso il Domina Coral Bay Sultan Resort.

Perché andare a Sharm el Sheikh

Ci sono un sacco di buoni motivi per i quali vale la pena di prenotare una vacanza a Sharm el Sheikh, location turistica che ha visto la luce a partire dagli anni Ottanta. A quei tempi, infatti, il governo egiziano aveva previsto delle agevolazioni che erano finalizzate non solo a favorire lo sviluppo, ma anche a mettere in risalto il notevole potenziale commerciale di una località destinata a rappresentare una meta per i turisti. Sono arrivati, fra l’altro, capitali provenienti da Paesi stranieri, che hanno consentito di realizzare dei residence turistici, dei villaggi e degli hotel, molti dei quali con la classica formula all inclusive e servizi di animazione.

Le ragioni del successo

Fra gli elementi che hanno contribuito al successo di Sharm el Sheikh vale la pena di citare senza dubbio le condizioni meteo favorevoli e il mare, ma anche la distanza ridotta dall’Europa: il che vuol dire, molto semplicemente, avere a disposizione voli comodi per giungere a destinazione. In effetti l’aeroporto internazionale di Sharm non solo permette di raggiungere altre città dell’Egitto grazie a voli interni, ma si avvale di numerosi collegamenti di linea garantiti dalla compagnia EgyptAir, che in relazione al nostro Paese partono soprattutto da Milano e da Roma e prevedono lo scalo a Il Cairo. Non a caso, insieme con i voli di linea ogni stagione, per effetto del notevole afflusso a Sharm di turisti italiani, vengono organizzati parecchi voli charter che partono dalle più importanti città del nostro Paese.

Na’ama Bay

Una menzione particolare deve essere riservata a Na’ama Bay, località molto frequentata che si trova a breve distanza da Sharm Vecchia e dall’aeroporto. Si tratta di un centro molto moderno e altrettanto vivace, che propone una passeggiata contornata da palme alte e con un gran numero di locali notturni, di ristoranti e di negozi. Ma non è tutto, perché un altro dei punti di forza di questa località è rappresentato dal gran numero di spiagge, senza dimenticare la vita notturna ad alto tasso emotivo.

Che cosa è necessario sapere prima di raggiungere Sharm el Sheikh

Per entrare in Egitto c’è bisogno di un passaporto che abbia validità di almeno sei mesi a partire dalla data di ingresso. Tuttavia l’ingresso è permesso anche ai cittadini del nostro Paese che abbiano una carta di identità valida per l’espatrio, sempre a condizione che la sua validità residua sia di sei mesi. In tale eventualità, però, è indispensabile che il passeggero abbia due foto in formato tessera; a questo proposito vale la pena di ricordare che in Egitto in aeroporto non sono disponibili macchinette che consentono di far foto istantanee. Un altro dettaglio: le autorità di frontiera egiziane non permettono di accedere nel Paese se la carta di identità elettronica di cui si è in possesso prevede un certificato di proroga; non vale nemmeno la carta di identità in formato cartaceo la cui validità sia stata rinnovata con timbro sulla parte posteriore del documento.