Gli anni Sessanta nelle Collezioni Guggenheim

La mostra della settimana
Dopo Torino è un’altra città piemontese a rendere omaggio al movimento artistico della Pop Art.

Promosso dalla Regione Piemonte in collaborazione con la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia e New York, giunge al suo sesto appuntamento il fortunato ciclo espositivo ideato e curato da Luca Massimo Barbero.

La ricca mostra Gli anni Sessanta nelle Collezioni Guggenheim. Oltre l’Informale, verso la Pop Art è ospitata nello spazio Arca di Vercelli dal 9 febbraio al 12 maggio 2013.

Oltre 50 capolavori dell’arte europea e americana degli anni ’60 del 900 animano le prestigiose sale  della sede espositiva riservata alle rassegne di alto livello e di ampio richiamo culturale. Tra gli artisti in scena vi segnaliamo Robert Rauschenberg, Jean Dubuffet, Cy Twombly, Frank Stella, Lucio Fontana, Piero Manzoni, Roy Lichtenstein e Andy Warhol, padre della Pop Art, presente in mostra con la celebre serie Fiori (Flowers) del 1964. 13 lavori provengono dalla Collezione Hannelore B. e Rudolph B. Schulhof, recentemente acquisita dalla Collezione Peggy Guggenheim, e sono presentati qui per la prima volta al di fuori del museo veneziano.

La mostra intende illustrare al grande pubblico il panorama artistico degli anni ’60 quale fondamentale momento di svolta per la cultura occidentale, attraverso il confronto tra la scena creativa statunitense e quella europea. In particolar modo si vuole sottolineare come a partire dal 1964, anno del trionfo della Pop Art americana alla Biennale di Venezia, il fulcro del sistema arte si sposti da Parigi a New York.

Un dialogo transoceanico tra capolavori assoluti vi attende a Vercelli.

Preparedness di Roy Lichtenstein

www.guggenheimvercelli.it

Written by Chiara

Gucci per i Grammy 2013

C 63 AMG “Edition 507”