Il mito degli spumanti e' il Ferrari

Incoronato da un referendum mondiale

Lo spumante mito dei nostri tempi è Ferrari. Così si sono espressi i maggiori esperti di tutto il mondo in un referendum indetto per celebrare il quarantesimo compleanno del Vinitaly, la più grande manifestazione internazionale dedicata al vino.

Quest’ennesimo alloro conquistato dal Ferrari consacra la casa trentina tra le più blasonate d’Italia e la propone tra i monumenti dell’enologia italiana di tutti i tempi.
Il referendum, che è stato realizzato da Civiltà del Bere, rivista fra le più autorevoli del settore, e da Veronafiere, ha coinvolto ben 2.350 tra i più qualificati esperti di 66 paesi, selezionati tra ristoratori, sommelier, grandi enotecari, giornalisti specializzati.

Si chiedeva a ognuno di votare un unico vino, l’etichetta indimenticabile, quella che, per la sua straordinarietà, era da collocare nel mito. Ebbene, tra i vini più votati dagli esperti di tutto il mondo, c’è il Giulio Ferrari, bollicine create da Mauro Lunelli nel 1972 e ben presto incorniciate nella leggenda.

Il Ferrari è, infatti, l’etichetta italiana più premiata di sempre, l’unica ad avere ottenuto per tre volte l’Oscar del Vino, e valutata, in una recente degustazione cieca realizzata dal mensile tedesco Weinwelt, la migliore al mondo.

“Ricevere il titolo di Mito del Quarantennale è una soddisfazione immensa – commenta Mauro Lunelli -perchè è un riconoscimento a quella attenzione continua alla qualità che abbiamo ereditato da Giulio Ferrari e che costituisce ogni giorno il nostro credo. La vera sfida non è esprimere un’annata di un vino che sia un capolavoro, ma saperlo ripetere, questo capolavoro, anno dopo anno”.

Per informazioni
Cantine Ferrari

Written by Redazione

Romanticismo e avventura in Sudafrica