Giubileo di diamante, the end

Quattro giorni da ricordare
Ieri, la Regina Elisabetta II si è affacciata dal balcone di Buckingham Palace più sorridente che mai, davanti a centinaia di migliaia di sudditi (stoici nonostante la pioggia), per chiudere ufficialmente le celebrazioni del suo Giubileo di diamante.

Proprio sul balcone che poco più di un anno fa ha ospitato il saluto dei novelli sposi William e Kate, ecco di nuovo i Duchi di Cambridge, il Principe Harry, Carlo e Camilla con Sua Maestà, pronti a salutare la folla festante e ad ammirare l’esibizione patriottica degli aerei della RAF.

Dopo la parata navale sul Tamigi e il concerto, la giornata di ieri è stata la giusta conclusione della festa che per quattro giorni ha animato tutto il Regno Unito e non solo.

L’ultima giornata del Giubileo si è aperta con la messa a St. Paul a cui ha partecipato la famiglia reale al completo e il primo ministro David Cameron, che durante il rito ha letto un brano del Nuovo Testamento.

Dopo la funzione, celebrata dall’arcivescovo di Canterbury, Rowan Williams, Her Majesty è stata ospite di Mansion House, la residenza ufficiale del Lord Mayor, il sindaco di Londra, per poi recarsi per il pranzo a Westminster, in cui sono stati serviti piatti very british” come salmone, agnello gallese, asparagi dell’isola di Wight, patate di Jersey, cioccolata, bread and butter pudding con composta di mirtilli e salsa di mele.

Poi, la processione in carrozza con la sovrana in testa per raggiungere Buckhungam Palace: nella State Landau del 1902, Elisabetta II ha goduto della compagnia del figlio Carlo e dalla nuora Camilla, definitivamente entrata nelle grazie di Sua Maestà.

In una carrozza separata, William, Kate e Harry hanno salutato allegramente la folla che si era riversata sul Mall per omaggiare i Reali.

Alle 18 è stato trasmesso dalla BBC il discorso ufficiale di The Queen, che in poco più di due minuti ha ringraziato tutti coloro che hanno seguito le celebrazioni per i suoi 60 anni di regno.

“Gli eventi a cui ho preso parte per festeggiare il mio Giubileo di Diamante sono stati per me una prova di umiltà. Mi ha profondamente commosso vedere migliaia di famiglie e di amici festeggiare insieme in un’atmosfera così gioiosa”, ha detto Elisabetta prima di ringraziare chi ha contribuito all’organizzazione dei quattro giorni di festa nazionale.

“Io e il Principe Filippo vogliamo porgere i nostri speciali ringraziamenti a tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione. Un’enorme sfida. Sono sicura che chiunque ne abbia preso parte si sia reso conto degli sforzi che sono stati fatti”.

Per poi concludere, “Spero che il ricordo di questi felici momenti illuminino le nostre vite per molti anni a venire. Continuerò a farne tesoro e a trarre ispirazione da questo affetto senza pari dimostratomi in questo Paese e in tutto il Commonwealth. Grazie a tutti”.

E adesso passiamo ai look.
Se la Regina ha indossato come di consueto un outfit pensato per lei da Angela Kelly, Kate Middleton ha incantato con un tubino di pizzo color nude di Alexander McQueen, abbinato ad un cappello Jane Taylor, le sue inseparabili scarpe LK Bennett e una clutch Prada.

Si tratta del terzo pezzo della griffe inglese sfoggiato dalla Duchessa di Cambridge durante il Giubileo di Sua Maestà, oltre al vestito rosso visto alla parata navale sul Tamigi e alla giacca indossata al Jubilee Concert.

La Duchessa di Cornovaglia ha scelto un total look Bruce Oldfield con un copricapo Philip Treacy, mentre la figia della Principessa Anna, Zara Phillips, ha optato per una creazione Herve Leger.

E poi, la Principessa Beatrice in Kinder Aggugini e la sorella Eugenie in Suzannah: entrambe hanno indossato cappelli Stephen Jones e scarpe Kurt Geiger.

Rivivi il finale del Giubileo di diamante nella nostra gallery!

Avatar

Scritto da Monica

Regate Estate 2012

Stefano Ricci cresce nel 2011