Giubileo di diamante, il concerto

E la Regina si commuoveC’erano proprio tutti ieri sera davanti a Buckingham Palace per omaggiare a suon di musica la loro Regina.

Il terzo giorno di celebrazioni per il Giubileo di Diamante di Elisabetta II si è concluso con un concerto epico in suo onore organizzato da Lord Andrew Lloyd Webber e Gary Barlow a cui hanno partecipato tutti i grandi nomi della musica inglese.

Un milione di persone si sono riversate sul Mall, l’ampio viale che unisce da ovest a est Buckingham Palace all’Admiralty Arch, nei pressi di Trafalgar Square, per ammirare le performance di Robbie Williams, Tom Jones, Lang Lang, Annie Lennox, Madness, Kylie Minogue, Stevie Wonder, Cheryl Cole e molti altri.

Giubileo di diamante, il concerto

Finale in grande stile con Sir Paul McCartney, che ha deliziato la folla con Magical Mystery Tour, All My Loving, Let It Be, Live and Let Die e Ob-La-Di Ob-La-Da.

A presenziare al Jubilee Concert, la Famiglia Reale al completo: tra i più scatenati i nipoti della Regina, il Principe William e la sua Kate, Harry, le Principesse Beatrice ed Eugenie, e Zara Phillips.

Kate William e Harry al Jubilee Concert

A metà concerto Her Majesty si è presentata in tribuna d’onore, accompagnata dal figlio Carlo, che a fine evento le ha tributato un discorso commovente e sentito sui suoi impeccabili 60 anni di regno chiamandola amorevolmente “Mummy”.

La Regina, dopo il tradizionale inno God Save the Queen ha acceso l’ultimo dei 4.000 falò che bruciavano nelle ultime 24 ore, in suo onore nel Commonwealth e nel Regno Unito.

E poi, fuochi d’artificio ad illuminare il cielo di Londra, che non è mai stato così regale.

Fuochi d'artificio al Jubilee Concert

Written by Monica

Festival Venezia 2012, Mann Presidente di giuria

Wroclaw