Giornata Internazionale della Felicità 2014

Indetta dall’ONU

Nel giorno in cui si celebra l’equinozio di primavera cade anche la Giornata Internazionale della Felicità.

Istituita il 28 giugno 2012 dall’Assemblea generale dell’ONU allo scopo di riconoscere il benessere e la felicità quali aspirazioni universali della persona umana e dunque obiettivi fondamentali delle politiche pubbliche, questa ricorrenza ci ricorda che “la ricerca della felicità è un scopo fondamentale dell’umanità”.

Accanto alla ricchezza, e alle libertà politiche di cui i cittadini possono godere, dunque anche il grado di felicità di ciascun individuo merita di essere preso in considerazione nel misurare il benessere e l’efficacia delle nostre democrazie.

La ricerca della felicità dell’individuo per un cambiamento sociale positivo è la mission di Action for Happines, un movimento di persone (sono oltre 33mila membri in 142 Paesi del mondo) impegnate a costruire una società più felice attraverso piccole e semplici azioni quotidiane.

“I governi devono investire di più sulla salute e il benessere della popolazione – ha detto Mark Williamson, presidente di Action for Happiness. – Stress, ansia, depressione portano sofferenza, a problemi di salute. Sono situazioni nelle quali si spendono soldi per le cure. È sempre più necessario destinare fondi alla tutela della salute mentale delle persone e aiutarle a stare bene. Serve la serenità necessaria per affrontare ogni difficoltà. Alla lunga è la scelta migliore e queste politiche pagano. Se le persone sono meno ansiose e stressate, ad esempio, si ammalano di meno. Le cure rappresentano un costo sociale importante. E se gli individui non stanno bene, perdono più facilmente il lavoro e i costi per la società aumentano”.

In occasione della Giornata Internazionale della Felicità 2014, Wired Italia e Voices from the Blogs hanno poi presentato l’ebook iHappy 2013 che contiene la classifica delle province italiane in base al loro grado di felicità.
La ricerca è stata condotta attraverso il monitoraggio di 40milioni di messaggi su Twitter e ha decretato che le regioni più felici sono l’Emilia Romagna e la Puglia con un indice di felicità del 66%, mentre Lombardia e Veneto sono fanalino di coda con il 53%.
Per quanto riguarda le città lo scettro spetta a Genova con il 75,5% di tweet felici seguita da Cagliari e Parma.
La provincia più triste del 2013 è stata invece Aosta (44,2%), seguita da Nuoro (45,8%), che anche quest’anno si conferma in penultima posizione, e Padova (45,9%).

Tante le iniziative che nel corso di tutta la giornata di oggi hanno coinvolto brand e istituzioni, ma anche singoli cittadini del mondo, nella celebrazione di questa ricorrenza regalando sorrisi, gesto non così scontato in un periodo storico come quello che stiamo vivendo.

Tra queste vi segnaliamo il sito 24hoursofhappiness.com promosso da Pharrell WilliamsGrazie alla sua canzone Happy si può considerare infatti l’ambasciatore della felicità 2014, la pop star ha invitato tutti a postare suoi social network un video con l’hashtag #HAPPYDAY, i suoi preferiti sono stati postati sul sito alle ore 12.00 di ogni nazione.

Noi di Luxgallery la Giornata Internazionale della Felicità la festeggiamo con un video che ci ricorda che l’amicizia fa fare cose straordinarie e che ci permette di essere felici, anche quando l’orizzonte ha un colore non troppo simile all’azzurro.
Buon #HappyDay2014, buona #primavera!

Avatar

Scritto da Francesca

Yves Saint Laurent, il film

Charity shop a Barberino Designer Outlet