Giorgio Armani rifà il look al suo ristorante

Il restyle dell’Armani/Nobu

Fra pochi minuti Giorgio Armani presenterà la collezione primavera estate 2015 della sua main line.

Come di consueto le settimane della moda meneghine sono per Re Giorgio una grande occasione per riconfermarsi padrone incontrastato della moda made in Italy nel mondo.

Questa edizione di Milano Moda Donna, che lo ha visto protagonista nelle prime due giornate di kermesse prima come ospite del giovane e talentuoso Angelos Bratis e poi per la sfilata dedicata alla linea Emporio Armani, ha rappresentato per Giorgio Armani anche l’occasione per presentare il restyle del suo locale milanese.

Tra i ristornati di lusso milanesi l’Armani/Nobu, infatti, ha riaperto dopo la pausa estiva completamente ristrutturato all’insegna dell’armonia e dell’eleganza.

Situato nel cuore del quadrilatero milanese, in via Gastone Pisoni 1, si conferma essere un indirizzo d’eccellenza tra i piaceri sottili del gourmet e una mondanità di raffinata discrezione.

Sviluppato su due livelli (quasi 700 metri quadri), dopo il restyling, Armani/Nobu di Milano ha una capacità ricettiva di 230 posti a sedere.
Il piano terra (380 metri quadri) ospita bar, lounge e veranda esterna oltre ad area fumatori e cella climatizzata per i vini, per complessivi 130 posti a sedere. Al primo piano (280 metri quadri), invece, il sushi bar – indiscusso fulcro del locale – con 100 posti a sedere.

E se in cucina è stata confermata la presenza dello chef Nobuyuki Matsuhisa, ecco che sono gli ambienti a rinnovarsi assorbendo, ancora di più, lo stile del designer piacentino.

L’ispirazione arriva dal mondo giapponese, ma è lo studio e la cura maniacale dei dettagli a rendere l’Armani/Nobu così speciale.

Si va dal vano scala impreziosito da pannelli metallici color champagne al pavimento rivestito da grandi listoni effetto legno nel classico greige Armani, passando per le pareti di marmorino chiaro sono inseriti riquadri luminosi effetto moiré, profilati di legno scuro, alternati a stuoie intrecciate dalle sfumature calde e naturali. Grande cura anche all’illuminazione, sapiente e delicata, che vede protagonista un’edizione speciale della lampada Hack in vetro di murano della collezione Armani/Casa.

Di Giorgio Armani in persona anche la scelta dei tessuti, preziosi e declinati nelle tonalità del grigio e dell’arancio.

L’Armani/Nobu è oggi ancor di più un ristorante da non perdere per vivere Milano in tutta la sua bellezza, fatta di dettagli eleganti e mai urlati, in vista di Expo e non solo.

Armani/Nobu - Milano

www.armaniristorante.com

Photo credit Davide Lovatti

Avatar

Written by Francesca

Italia Independent e adidas, party a Milano

Sophia Loren compie 80 anni