Gemelli da gentlemen

Uno dei pochissimi gioielli che lo stile consente di sfoggiare agli uomini capaci di rendere raffinato e unico lo stile
La storia dei gemelli nasce verso la metà dell’Ottocento quando i normali bottoni non riuscivano più chiudere i polsini irrigiditi dall’amido e da allora sono presto diventati un elemento identificativo dell’immagine della persona.

Infatti, una volta perduta la loro funzione pratica, pur contribuendo costantemente a conferire alla camicia un tocco inimitabile sono diventati un vezzo con cui giocare con personalità.
Collegati da una catenella, rigidi o con un solo bottone d’oro da un lato e snodabili dall’altro, ovali, rotondi, squadrati o allungati. Le fogge dei gemelli sono infinite ma come ogni accessorio vanno saputi indossare e abbinare cromaticamente soprattutto con cravatta e orologio.

L’oro è il metallo prezioso più diffuso per realizzare i gemelli, ma non sempre è la scelta più azzeccata. La combinazione tra argento e blu, ad esempio, è perfetta per le camicie celesti o azzurre.
L’argento o l’oro bianco sono preferibili anche per essere marchiati a smalto con stemmi e simboli.

Il desiderio di colore può essere esaudito grazie a palline intrecciate, disponibili in una vasta gamma di tinte unite o bicolor, facilmente abbinabili al resto dell’abbigliamento ed è concesso anche l’uso di pietre preziose, a patto che siano di dimensioni contenute.

Indossata con un pizzico di savoir faire e magari con una cravatta coordinata la camicia con il polso per gemelli non è mai fuori luogo persino con le giacche sportive.

Vedi anche: Il dress code del gentlemen
Le scarpe del gentlemen

Le calze secondo i gentlemen

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

The Luxury Index 2007

Magna Charta venduta all’asta a 21,3 milioni di dollari