Gaetano Pesce al MAXXI di Roma

La mostra della settimana
Il MAXXI di Roma ospita fino al 5 ottobre 2014 una mostra che mette sotto i riflettori le creazioni di design di Gaetano Pesce.

Il progettista e scultore spezzino, che vanta esposizioni al Centre Pompidou di Parigi, al MoMA di New York e un posto di primo piano nello stand di Meritalia al Salone del Mobile, è il protagonista della rassegna “Gaetano Pesce. Il tempo della diversità”, a cura di Gianni Mercurio e Domitilla Dardi.

Il tema della diversità, sotteso a tutta l’esposizione, si esprime negli spazi del museo attraverso un allestimento in divenire: 40 pannelli mobili con disegni, bozzetti, schizzi, modelli originali e oggetti in scala al vero, sottolineano l’aspetto ideativo e concettuale dei progetti, in un itinerario che rende il visitatore protagonista, coinvolgendolo nella scelta di 7 percorsi tematici che guidano nella storia della produzione di Gaetano Pesce dagli anni Sessanta ad oggi: Non standard, Persona, Luogo, Difetto, Paesaggio, Corpo, Politica.

Dalla foresta dei pannelli semoventi, simile a un labirinto, si arriva in uno spazio di più ampio respiro in cui è protagonista una singola opera: un’installazione pensata e realizzata appositamente per il museo, che ha per protagonista il Tempo.

Infine nella piazza la versione gigante della Up 5&6, la poltrona-icona a forma di donna, creata dall’artista nel 1969 per denunciare la condizione femminile.

La grande seduta, nota anche come Donna o anche Mamma, concentra in sé molti dei temi ricorrenti nella produzione dell’autore, come il legame con il corpo e l’aspetto performativo.

Avatar

Written by Chiara

Beautiful, arriva il nuovo Ridge

Trend estate 2014, beachwear per lei