Futurismo italiano a New York

Questa sera è in scena lo spettacolo di Massimiliano Finazzer Flory
I capolavori futuristi continuano a essere i grandi protagonisti dell’estate newyorkese.

Fino al primo settembre si possono ammirare al Guggenheim Museum che custodisce dal 21 febbraio scorso la mostra di successo Italian Futurism, 1909–1944: Reconstructing the Univers.

Sempre nelle Grande Mela, oggi  26 agosto 2014 alle ore 18.00 a Park Avenue l’Istituto Culturale Italiano ospita “gran Serata Futurista”, lo spettacolo diretto e interpretato da Massimiliano Finazzer Flory imperniato sui testi di Filippo Tommaso Marinetti.

Questo spettacolo ha già avuto successo negli USA in ben 9 città, in particolare il 21 maggio al Lincoln Center dove ha registrato il tutto esaurito.

“La verità di Marinetti oggi è più che mai evidente – suggerisce Finazzer Flory soprattutto quando parlando del popolo italiano dichiara che può essere paragonato a un lottatore eccellente che volle lottare non allenato e sprovvisto dei mezzi di allenamento … trai i partigiani della quiete che vogliono mantenerlo a terra e noi che vogliamo risollevarlo ad ogni costo è scoppiata una rissa che si prolunga disgraziatamente sul corpo infranto del lottatore stesso”.

Il 2 dicembre di quest’anno ricorrono i 70 anni dalla scomparsa di Marinetti. Finazzer Flory ricorderà questa data con un’opera che verrà annunciata il 29 agosto a Brooklyn.

Al rientro dagli Stati Uniti Finazzer Flory sarà in scena con “gran Serata Futurista” in due prestigiosi Festival: Parolario (Como) il 30 agosto; Pordenonelegge (Pordenone) il 20 settembre.

Written by Chiara

Ice Bucket Challenge mania

Pausa relax in Val Gardena