Fuori Salone 2008: Fragile e i pezzi storici del design

Lo showroom prolunga gli orari di apertura con cocktail ogni sera e annuncia una mostra mercato di oggetti di design fuori produzione

Non può mancare al Fuori Salone 2008 un omaggio al design italiano degli ultimi cinquant’anni. Ecco che dal 16 al 21 aprile lo showroom Fragile annuncia aperture straordinarie dalle 10 alle 22 con cocktail di benvenuto dalle 17 e una mostra mercato di oggetti di design fuori produzione.

Lo showroom espone esemplari delle grandi firme del design italiano del Novecento come Giò Ponti, Franco Albini, Marco Zanuso, Ettore Sottsass, Angelo Mangiarotti. Lo spazio presenta un’eterogenea gamma di pezzi storici dalle sedute alle illuminazioni, sino agli accessori, gli arredi per abitazioni e locali pubblici.

Fragile prosegue con il Salone del Mobile la sua attività di proposta ed esposizione di design e modernariato di pregio, con l’obiettivo di dare al pubblico un ulteriore punto di vista sull’evoluzione del made in Italy nel corso degli ultimi cinquant’anni.

La collezione, selezionata e gestita con passione da Alessandro Padoan, fondatore e direttore dello showroom, spazia dai prototipi ai pezzi unici – la specchiera disegnata da Marino Meo e realizzata in un solo esemplare da Luigi Scremin, nei primi anni ’50 – o molto rari – il letto Tecno L77 disegnato da Osvaldo Borsani. I lavori di architetti, designers, artisti, pezzi originali, scelti con la sola attenzione al loro valore e senza nessuna concessione alla facile commerciabilità, entrano nella raccolta di Fragile Novecento. Molti pezzi, unici o particolarmente rari, restano nella collezione e visibili al pubblico, mentre altri sono destinati alla vendita, che si conferma in crescita in Italia e sui mercati esteri.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Francesca

Il monopoli più costoso al mondo

Crociere di lusso sul Rio delle Amazzoni